Nuove norme in materia di etichettatura dei prodotti, convegno a Salerno

Dallo scorso 13 dicembre sono entrate in vigore le ultime norme contenute nel Regolamento UE n. 1169/2011,che riguardano l’inserimento obbligatorio dei valori nutrizionali nelle etichette dei prodotti alimentari. Da questa data in poi è obbligatorio indicare le informazioni relative a valore energetico, quantità di grassi (di cui gli acidi grassi saturi), i carboidrati (di cui gli zuccheri), le proteine e il sale, espressi per 100 grammi o 100 millilitri di prodotto, e facoltativamente anche per porzione. Questo regolamento si applica a tutti i prodotti alimentari confezionati.

Per fornire un quadro riassuntivo delle principali innovazioni introdotte dal Regolamento, la Claai di Salerno(Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane), presieduta da Gianfranco Ferrigno, ha organizzato un incontro informativo sulle “norme in materia di etichettatura dei prodotti”, utile a tutte le attività che operano nel settore alimentare, per martedì 17 gennaio alle ore 15 nella sede di via S. Allende della Camera di Commercio di Salerno.

L’obiettivo dell’evento formativo gratuito per le imprese è quello di fornire un quadro riassuntivo delle principali innovazioni introdotte dal Regolamento (UE) 1169/2011. Verranno affrontate le problematiche connesse alla tutela della salute dei consumatori, i contenuti informativi delle etichette dei prodotti alimentari, le informazioni nutrizionali, e in particolare le indicazioni relative alla presenza di allergeni, l’etichettatura dei prodotti biologici, la corretta indicazione del contenuto di OGM nei prodotti alimentari, nonché gli errori più comuni nella “costruzione” delle etichette e la gestione delle problematiche connesse.

La normativa dell’UE garantisce che i consumatori dispongano di informazioni adeguate per compiere scelte consapevoli per quanto riguarda i prodotti alimentari che acquistano e mangiano.

Il regolamento comunitario del 2011 prevede anche alcuni prodotti esentati dall’obbligo della dichiarazione nutrizionale. Tra questi, i prodotti non trasformati che comprendono un solo ingrediente o una sola categoria di ingredienti, per esempio gli ortofrutticoli di III gamma (frutta e verdure surgelate) e quelli di IV gamma (ortofrutta fresca, lavata, confezionata e pronta al consumo) che non hanno subito alcun trattamento.