Olio esausto, punto di raccolta presso l’Associazione “Una Pagani migliore”

L’associazione “Una Pagani migliore” comunica che è attivo , tutti i Mercoledi dalle 18.00 alle 20.00, presso la propria sede sociale sita in via Zito n° 44 , il punto di “Raccolta oli esausti”.

L’olio usato è un pericoloso rifiuto inquinante. Si tratti di lubrificanti minerali o sintetici per i motori di auto, moto o veicoli industriali o dell’olio vegetale usato in cucina per friggere o per conservare gli alimenti, l’imperativo da seguire per proteggere l’ambiente è lo stesso: una corretta procedura di raccolta e smaltimento, seguita da una possibile rigenerazione che può dare nuova vita a nuovi utilizzi per una risorsa importante.

La raccolta di olio usato non contribuisce solo alla protezione dell’ambiente. Occorre infatti considerare anche i vantaggi economici legati a questa importante attività di recupero. Gran parte del lubrificante raccolto viene utilizzato negli impianti di rigenerazione come materia prima per produrre nuovo olio base – con le stesse caratteristiche di quello originario – gasolio, combustibile e bitume. L’olio usato non rigenerabile viene, invece, inviato a impianti industriali autorizzati – principalmente cementifici – dove è utilizzato come combustibile, in sostituzione soprattutto di carbone e coke .

“Per tutti questi motivi – spiegano il presidente Gaetano Cesarano e Jacopo Francavilla membro del direttivo – la nostra associazione si rende disponibile alla raccolta ed al successivo smistamento della sostanza negli appositi raccoglitori presenti sul territorio cittadino . Crediamo sia estremamente importante sensibilizzare la cittadinanza in merito a tale problematica”.