Pagani. Accordo Bottone-Pd, l’affondo di FdI

Bottone e il PD sempre più vicini. Stando alle dichiarazioni del segretario provinciale del partito Landolfi e del primo cittadino l’intesa dovrebbe essere siglata a breve.

Arrivano le considerazioni di FdI, di seguito la nota del capogruppo Raffaelina Stoia.

“Come Gruppo Consiliare FDI non ci siamo mai scandalizzati del fatto che il Sindaco inadeguato, eletto grazie all’appoggio di una primigenia coalizione costruita e rafforzata dall’ex Sindaco di Scafati vero ed unico deus ex machina della sua elezione,abbia fatto di tutto per raggiungere lo scopo di una vita che mai avrebbe raggiunto se solo “non fossero state create, da quanti oggi governano direttamente ed indirettamente il paese, quelle condizioni ambientali in cui si sono svolte le elezioni amministrative del 2014”.
Né d’altra parte ci siamo scandalizzati allorchè l’alleanza Donato – Bottone ha vinto il ballottaggio e si è insediata al Governo della città di Pagani e allorchè, come premio della cambiale sottoscritta, la maggioranza bottoniana ha eletto – solo con i suoi voti – il candidato Sindaco della Città che vogliamo a Presidente del Consiglio Comunale.
Non ci scandalizziamo oggi se, finalmente, il Sindaco inadeguato riesce a realizzare il suo ulteriore e definitivo “salto della Quaglia” garantendosi, ci auguriamo per lui, un futuro personale “più sereno in tutti i sensi”.
Né ci scandalizziamo quando siamo costretti ad ascoltare interviste di un Sindaco inadeguato che tenta di giustificare il suo “diventare suddito del nuovo messia Vincenzo” ammantandolo di “ interesse per la città”.
Ci scandalizziamo, invece, quando il Sindaco e la sua maggioranza non hanno il coraggio, politico ed istituzionale, di “dichiarare pubblicamente il loro definitivo coronamento di un sogno nato subito dopo la vittoria alle Regionali di De Luca”.
Ci scandalizziamo quando siamo costretti ad ascoltare farneticanti discorsi/interviste di “uomini autorevoli della maggioranza che osano ancora definirsi di centrodestra” anche dopo che si sono candidati, per le elezioni provinciali con la lista Campania Libera del Presidente De Luca e che a giorni si apprestano a subire, silenti perché Parigi val bene una messa, nomine di assessori molto vicini al PD locale.
Rispetto a tanto chiediamo solo che ci sia una maggioranza chiara e netta, capace di incominciare a governare Pagani ora che unanimemente il Sindaco, l’Assessore La Femina ed il Capogruppo Califano ci hanno garantito che “la situazione economica dell’Ente è serena e si possono avviare a soluzione i problemi che ci sono”.
Nell’attesa chiediamo solo di “risparmiarci i vittimismi, le lamentele, le farneticazioni e lo scaricabarile” perché il “tempo è sempre più galantuomo” e chi vivrà vedrà”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati