Pagani. Agro Solidale. Dopo le denunce, scatta la sospensione del bando per l’esperto amministrativo

Agro Solidale. Dopo le denunce, scatta la sospensione temporanea in autotutela del procedimento di reclutamento di un esperto amministrativo.

Sotto i riflettori il potenziale conflitto di interessi tra due componenti della Commissione e due candidati in quanto entrambi componenti dell’OIV presso il comune di Sarno l’altro sia a Sarno che a Pagani.
La commissione di valutazione per il profilo di esperto amministrativo è stata costituita, oltre che dal direttore Porfidio Monda, in qualità di presidente, dalla segretaria generale del Comune di Sarno e dal Capo Settore Affari Generali e Servizi Sociali del Comune di Pagani.

Nel provvedimento si evidenzia che la questione era già stata affrontata dalla commissione.
“L’incompatibilità era data dal fatto che entrambi questi candidati si ritrovavano ad essere valutati da un commissario di concorso capo settore presso il comune di Pagani e dal Presidente della Commissione ex capo settore del comune di Sarno – si legge nella determinazione -, entrambi a loro volta soggetti a valutazione da parte dei candidati. La Commissione dopo approfondita discussione ha valutato l’insussistenza di questa potenziale incompatibilità in quanto nel caso del candidato componente dell’OIV di Pagani e di Sarno lo stesso era ad escludere dalla procedura di valutazione per mancanza di titolo di studio per l’accesso e nel caso del candidato componente dell’OIV di Sarno era venuta meno ogni incompatibilità in quanto il presidente di commissione non era più dipendente del comune di Sarno dal 15 maggio 2017…”

Poi, per motivare la sospensione in autotutela per un periodo massimo di 60 giorni la determina numero 16 dello scorso 20 luglio, relativa alla selezione della figura di esperto amministrativo.

del procedimento di selezione di un esperto amministrativo, il provvedimento fa riferimento alle denunce arrivate nei giorni scorsi da Alfonso Giorgio dell’Idv e da Fratelli d’Italia. “Considerato che diverse notizie giornalistiche hanno riportato, nei giorni scorsi, l’esistenza di un esposti-denuncia non meglio specificati da parte di esponenti politici locali di Italia dei Valori e Fratelli d’Italia circa la sussistenza di un eventuale conflitto di interessi tra il presidente di commissione di valutazione per il reclutamento di un esperto amministrativo e altri candidati”, si legge nella determinazione del direttore n.28 dell’8 agosto.

Infine, con la determina del direttore di Agro Solidale Porfidio Monda si annuncia che sarà richiesto un parere all’Anac.

Delle polemiche relative alle selezioni dei futuri dipendenti dell’azienda consortile si era parlato anche durante la conferenza stampa che si era svolta lunedì al Comune di Pagani. In quella sede, Monda parlando delle denunce dell’opposizione, aveva difeso le procedure.

http://lnx.agrosolidale.it/wp-content/uploads/AllegatiAttiAlboPretorio/Det.-n.-28-del-8.8.2017.pdf

Albo online

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati