Pagani. Assalto al portavalori. Dopo l’arresto di Laierno, il sindaco ringrazia i carabinieri

Dopo l’arresto del presunto autore dell’assalto al portavalori arrivano i ringraziamenti del sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, ai militari dell’Arma che negli ultimi due mesi hanno lavorato incessantemente per assicurare alla giustizia il responsabile della tentata rapina, sfociata in conflitto a fuoco.

“Esprimo a nome mio e dell’intera città di Pagani i ringraziamenti al Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Riccardo Piemarini, al Maggiore Enrico Calandro, comandante del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, al comandante della Tenenza di Pagani, Tenente Gianfranco Iannelli, e a tutti i Carabinieri impegnati nell’operazione per il risultato ottenuto nelle indagini sull’assalto al furgone portavalori verificatosi il 28 novembre in pieno centro cittadino –ha dichiarato il primo cittadino-. Un ringraziamento sentito perché in questi mesi è stata tenuta alta l’attenzione sulla città e la perseveranza e l’impegno delle Forze dell’Ordine ha permesso di consegnare alla giustizia l’autore dello scellerato atto delinquenziale.
Inoltre, quanto fatto in questi mesi dimostra che la richiesta di aiuto alla quale io stesso ho dato voce, insieme agli altri sindaci dell’Agro, non è rimasta inascoltata. Segnale importante perché dimostra che Pagani non è stata abbandonata e sono presenti sul territorio uomini e donne che ogni giorno difendono la nostra sicurezza. Uomini e donne che ci aiutano a vivere in serenità ed in tranquillità. A loro e tutti quanti operano per la collettività -ha concluso il sindaco- va il mio sentito ringraziamento”.