Pagani. Bimba malata di leucemia, presidi non erogati: Barone scrive al manager dell’Asl

Bimba di 20 mesi affetta da Leucemia linfoblastica acuta, dopo il primo ciclo di chemioterapia a Napoli, torna a casa per qualche giorno ma l’Asl non eroga i presidi richiesti a sostegno della piccola. Giuseppe Barone, presidente dell’associazione Nazionale No Aids, si fa portavoce della famiglia paganese e scrive al manager dell’Asl, raccontando la loro odissea e invocando un intervento immediato.

“La bimba ieri ha terminato il primo ciclo di chemioterapia presso il Policlinico a Napoli ed è stata dimessa – spiega Barone -. La clinica pediatrica ha prescritto alla piccola un elenco di presidi da richiedere all’Asl di competenza, il papà della piccola si è recato al Distretto di Pagani egli è stato detto che i presidi prescritti possono essere erogati solo in regime di ADI. L’ufficio ADI è chiuso. L’uomo ha contattato telefonicamente la farmacia territoriale di Nocera Inferiore e gli avrebbero riferito che la sua istanza potrebbe essere respinta perchè i presidi prescritti sono dovuti ai malati oncologici adulti”.

barone

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati