Pagani. Centro commerciale, D’Onofrio: “Il Comune faccia chiarezza”

A Pagani, continua a far discutere la possibile apertura di un nuovo centro commerciale. Massimo D’Onofrio, tra i primi a manifestare perplessità sul progetto, non abbassa la guardia e invoca risposte da parte del Comune.

“Dopo la mia denuncia sul rischio apertura nuovi centri commerciali e grande distribuzione prendo atto che qualcosa si è mosso – dichiara -. Alla apprezzabile presa di posizione di una parte dell’amministrazione cittadina si è aggiunto il qualificato intervento della Confcommercio.

Allo stato – aggiunge – la possibilità che una nuova struttura apra non è sventata. Su tutto aleggia come un mantra il sospetto che mentre ci si dice contrari sotto sotto si lavora per agevolare l’apertura.

Sono convinto che così come alcuni autorevoli rappresentanti della maggioranza hanno preso posizione contro le nuove aperture così mi aspetto che vengano smentite le voci di somme già versate nelle casse del comune”.

“Pare – spiega ancora D’Onofrio – che la società interessata a realizzare un nuovo centro commerciale nell’area antistante il Consorzio di Bonifica abbia versato, non so a che titolo, nelle casse del Comune circa 30.000 euro. Se così fosse andrebbe sollecitato il rimborso per non far accampare diritti agli interessati.

Sarebbe di sollievo d’altro canto essere smentito e sventare non solo questa probabilità ma anche il rischio di apertura di strutture commerciali che arrecherebbero danni al paese”.