Pagani. Clima politico incandenscente, FdI contro l’amministrazione: “Abbiano il coraggio di pubblicizzare le loro scelte di vita”

Clima politico incandescente a Pagani. L’imminente accordo tra Pd e l’amministrazione suscita dure reazioni da parte del centrodestra. Nei giorni scorsi, Forza Italia, attraverso il capogruppo Bartolo Picaro ha chiesto una verifica di maggioranza in Consiglio comunale. Anche Fratelli d’Italia ha chiesto chiarezza al sindaco ai suoi. Richiesta ribadita anche oggi con un nuovo comunicato a firma del capogruppo Raffaelina Stoia.

“Come Gruppo Consiliare di FDI, da sempre all’opposizione di un Sindaco e di una maggioranza inadeguata, esprimiamo totale solidarietà al capogruppo consiliare di Forza Italia Bartolo Picaro, vittima di attacchi beceri e farneticanti semplicemente perché ha chiesto – come da mesi facciamo NOI ininterrottamente – una discussione pubblica in Consiglio Comunale per comprendere la composizione politica/istituzionale della maggioranza che attualmente sostiene il Sindaco – si legge nella nota -. Se ci fosse stato un Presidente del Consiglio Comunale super partes,anziché uno quotidianamente impegnato a garantire un Sindaco inadeguato cui deve eterno riconoscimento per averlo fatto eleggere Presidente con i voti della sua sola maggioranza, la discussione si sarebbe già svolta.
Tanto, invece, non si è fatto nonostante i tre ultimi consigli comunali si siano svolti “coscientemente e volutamente” in seconda convocazione e nonostante tutti gli strumenti di programmazione (DUP – Bilancio – Rendiconto ), dal rilevante significato politico/istituzionale, siano stati approvati con dodici voti su venticinque e comprendendo nei voti favorevoli “l’apostolo Goffredo” che pure fa parte – ancora oggi – del gruppo Grande Pagani che si è collocato all’opposizione. Quando una maggioranza di 17 consiglieri comunali si riduce a 11, più un transfuga eletto all’opposizione, un Consiglio Comunale politicamente ed istituzionalmente serio si preoccupa di discutere e verificare se sussiste ancora la maggioranza e da chi, l’eventuale maggioranza, è composta”.

E ancora: “A Pagani, che con l’elezione del Sindaco inadeguato e l’instaurazione del governo Bottone-Donato si è precipitati in un baratro senza fine, questi elementi di civiltà politica sono un miraggio e si è costretti ad ascoltare e/o leggere interviste e dichiarazioni farneticanti che smentiscono oggi quello che è stato affermato ieri e, soprattutto, si è costretti ad assistere a risibili e puerili tentativi di negare l’evidenza da parte di quanti – come il PD e Città che Vogliamo – sono da sempre e spudoratamente “stampelle di questo Sindaco”.
Di fronte a tale “squallido panorama politico”ci limitiamo a chiedere solo che si “abbia il coraggio di pubblicizzare le proprie scelte di vita” e di “ incominciare a governare la città” soprattutto ora che, come rassicuratoci dal Sindaco e dall’Assessore alle Finanze, la situazione economica dell’Ente è “sotto controllo” ed è definitivamente scongiurato “il dissesto finanziario”, conclude la nota.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati