Pagani. Consiglio richiesto dalla minoranza, si discute solo del Carminello ad Arco

Nessuna delle questioni poste dai consiglieri di minoranza, che avevano chiesto la convocazione della seduta, è stato discusso dal Consiglio comunale riunitosi in mattinata.

Gli esponenti i Fratelli d’Italia (Raffaelina Stoia, Anna Rosa Sessa, Attilio Tortora e Raffaella Cascone) e i forzisti Bartolomeo Picaro e Maria Rosaria Esposto speravano di ottenere chiarimenti in merito al Puc, alla gestione dei rifiuti, al destino del parco urbano, alla dismissione delle quote in seno ad AgroInvest e Patto dell’Agro, alla bonifica delle discariche, ma la riunione si è chiusa con una fumata nera.

Il Consiglio si è aperto, infatti, con l’ inversione dei punti all’ordine del giorno. La maggioranza del sindaco Bottone ha deciso di discutere anzitutto della questione Carminello ad Arco. Dopo la nomina del commissario bisognava dare, infatti, indicazioni sul futuro assetto e pronunciarsi sulle contestate modifiche apportate allo statuto, prima fra tutte quella delle nomine “a vita”.

Dopo l’approvazione della delibera e la discussione delle interrogazioni, il numero legale è venuto a mancare e non è stato possibile discutere delle questioni poste dalla minoranza. Le polemiche non mancano. L’opposizione presenterà una nuova richiesta di convocazione del Consiglio.

Segue servizio video

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati