Pagani. FdI contro Palladino: “Dichiarazioni farneticanti. Si occupi del parco urbano”

Prosegue lo scontro a distanza tra gli esponenti di Fratelli d’Italia e l’amministrazione del sindaco Bottone.
Dopo la replica dell’assessore all’ambiente Gerardo Palladino, che ha detto la sua sulla situazione in cui versa il cimitero, arriva la nuova presa di posizione del capogruppo di FdI, Raffaelina Stoia,

“L’antico proverbio che recita: “ Gli uccelli si accoppiano in cielo, gli incapaci in terra” potrebbe assumere la funzione di logo scritto per ricordare alla città che, purtroppo, è governata da un’Amministrazione Comunale operativamente inesistente ed anche priva di idee non costose per risolvere i problemi – scrive in una nota -. C’è voluta la denuncia pubblica del gruppo consiliare FDI, e la connessa richiesta di far intervenire la Pagani Servizi Srl, per far si che un inerte assessore all’ambiente si rendesse conto del degrado in cui è precipitato “il cimitero comunale” e avviasse lavori ed interventi di “ordinaria manutenzione”. Allo stesso modo sono state necessarie denunce e richieste, inoltrate da FDI, per far si che un inesistente assessore alla sicurezza urbana si rendesse conto che il tratto di Via Pagano non poteva continuare, come era da oltre un mese, ad essere privo di un semaforo regolatore del traffico e che per risolvere il problema occorrevano poche ore e pochi spiccioli. Ma tutto è bene quel che finisce bene per cui si può anche sorvolare su dichiarazioni “farneticanti” che, pronunciate da soggetti privi di senso delle istituzioni e di capacità di governo della cosa pubblica, rendono sempre più evidente la necessità di porre fine a questa legislatura e restituire la parola agli elettori liberando la città da inettitudini, incapacità e propensione innata alla bugia ed al vittimismo elevati a sistema di vita”.

Poi, l’appello. “Adesso il delegato all’Ambiente, primo caso al mondo di soggetto nominato assessore pur essendo coniuge di un consigliere comunale in carica, si preoccupi di impegnare il suo tempo istituzionale non in “farneticanti e bugiardi comunicati” ma, piuttosto, affrontando e risolvendo il problema della “riattivazione del Parco Urbano di Via Ferrante” attraverso l’impiego della Pagani Servizi Srl che gode di contratti e di corrispettivi economici di favore e che ben ha la possibilità, in termini di risorse umane e di mezzi strumentali ed economici, di effettuare i minimi lavori necessari per mettere in sicurezza e in attività il polmone verde acquisito dal Comune il 12 Maggio 2011 e chiuso, temporaneamente si assicurava, con provvedimento n. del 62 del 17.04.2015 – va avanti Stoia -. Allo stesso Assessore ricordiamo che siamo ancora inattesa di sapere come intende risolvere il problema della “gestione del Ciclo dei Rifiuti”, servizio fondamentale che, per il gruppo Consiliare FDI, va affidato alla Pagani Servizi Srl, consapevoli tutti che esso “va gestito in forma pubblica” e che l’obbligato ed inderogabile trasferimento di cantiere interessa, e deve interessare, solo le risorse umane che nel 2009 furono trasferite dalla Multiservice Srl al Consorzio di Bacino SA1”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati