Pagani. Fratelli d’Italia e Forza Italia uniscono le forze contro Bottone

Fratelli d’Italia e Forza Italia insieme per un’opposizione condivisa.

“Evitare lo svolgimento della seduta di Consiglio Comunale richiesta da una parte della minoranza, facendo cadere il numero legale, è stato un atto gravissimo che ha messo in luce, ancora una volta, l’inequivocabile inadeguatezza della maggioranza di governo – si legge in una nota a forma dei due gruppi consiliari -. Il Consiglio Comunale è, infatti, l’unico organismo deputato a dettare le linee guida sui grandi temi che interessano la collettività perché democraticamente eletto.

E’ ben chiaro a tutti, però, che il Sindaco ha preferito evitare il confronto perché su argomenti importantissimi quali il Puc, il Mercato Ortofrutticolo, il Ciclo di Gestione dei Rifiuti non ha una programmazione seria ed efficace o, peggio ancora, ha idee assurde che tendono ad ipotecare, svendendolo ad interessi subdoli, il futuro della città di Pagani.
Pertanto abbiamo chiesto una nuova seduta del civico consesso (che il Presidente del Consiglio Comunale dovrà convocare entro pochi giorni secondo il regolamento) tesa a ripristinare la verità e a far emergere le reali intenzioni di un’amministrazione allo sbando, alla ricerca di benedizioni calate dall’alto e di prebende, pronta a far diventare gli enti pubblici centri di collocamento per amici e parenti e non certamente proiettata a risolvere i tanti problemi che attanagliano la città.

Da consiglieri comunali responsabili e pronti ad alzare le barricate per tutelare Pagani dai predoni e dagli amministratori che hanno deciso di mortificarla per offrirla a beceri interessi politici, al di là dei singoli gruppi consiliari e dei singoli partiti di riferimento, preannunciamo una forte azione di “opposizione condivisa” da esternare in tutte le sedi opportune per dire definitivamente “basta” a questa agonia cui è sottoposta la nostra città”.