Pagani. Individuati gli autori degli atti vandalici al corso Ettore Padovano

Sono stati individuati dalle Forze dell’Ordine i responsabili degli atti vandalici alle auto parcheggiate al corso Ettore Padovano. E tutto grazie al sistema di videosorveglianza.

La vicenda è di alcuni giorni fa, numerosi cittadini si ritrovarono con i pneumatici delle loro autovetture completamente forati.

Subito scattati i controlli e i rilievi del sistema di videosorveglianza. Le indagini, coordinate dal Tenente Angelo Chiantese, sono state condotte dai Carabinieri in sinergia con gli uomini del Comando di Polizia Municipale di via Carmine. La visione dei filmati ha consentito ai militari di poter risalire alle identità dei vandali. Grande la soddisfazione del Sindaco Salvatore Bottone e dell’Assessore al ramo Alfredo Damiano.

“Atti vandalici come questi ci lasciano sempre senza parole – ha detto il Primo Cittadino Bottone – ma fortunatamente il sistema di videosorveglianza c’è e ci consente di risalire ai responsabili di azioni che minano la pubblica sicurezza e incolumità delle persone. Faccio i complimenti agli agenti del Comando di Polizia Municipale così come alla Tenenza dei Carabinieri di Pagani e in particolare al Tenente Angelo Chiantese. Il sistema di videosorveglianza c’è, è attivo, e colgo anche l’occasione per ricordare ai miei concittadini che ci consente di individuare chi sversa i rifiuti illegalmente. La nostra task force non si ferma, continueremo a punire i trasgressori con multe salate, pertanto invito a rispettare non solo il calendario dei conferimenti ma anche a chiamare il Consorzio per il ritiro degli ingombranti”.

“Questo è il messaggio da dare a chi asseriva che il sistema di videosorveglianza presente nella città di Pagani non serve a nulla – le parole dell’Assessore Alfredo Damiano – Grazie alle immagini ci ha consentito di individuare i responsabili di questi atti scellerati. Grazie al Comando di Polizia Municipale, grazie alla Tenenza dei Carabinieri guidata da Angelo Chiantese. Continueremo sempre le nostre attività di controllo, pronti ad intervenire verso chi commette atti non leciti”.