Pagani. Inquinamento atmosferico ed acustico, Barone lancia l’allarme

Inquinamento atmosferico e acustico nella città di Pagani, Giuseppe Barone, Presidente dell’Associazione Nazionale No AIDS Onlus contro le malattie – per l’informazione sanitaria – per il Diritto alla Salute e come singoli cittadini, scrive al sindaco Salvatore Bottone.

Il Presidente di Anna Onlus chiede “di attivare tutte le misure necessarie attraverso un piano straordinario che contrasti le emissioni inquinanti con misure tempestive, idonee, adeguate, protettive e preventive e rispettose del DLgs 155/2010 che puntano sulla zonizzazione con un livello regionale e locale che coordinano rilevamenti e interventi sul territorio ivi compresi il rilevamento del P.m 2,5 “Le polveri sottilissime” con almeno 2 stazioni di misurazione di fondo e 7 del benzopirene con obbligo in piena trasparenza di informare i cittadini e le loro associazioni sul livello dell’inquinamento medio-annuale, ma anche quello giornaliero e non solo nei casi di sforamento”.
Barone evidenzia tra le altre cose che la “quualità dell’aria nella città di Pagani è andata peggiorando negli ultimi anni a causa del carattere sempre più invasivo assunto dal traffico automobilistico che produce un’immissione giornaliera di sostanze inquinanti; che l’aria sporca rende l’ambiente insalubre e nocivo per la salute; Che anche l’inquinamento acustico è pericoloso e provoca danni gravi”.

“Bisogna prendere provvedimenti per salvaguardare la salute pubblica – scrive poi Barone su Facebook -. Troppo smog e che ogni giorno respirano. Troppe sono le persone che hanno problemi respiratori. Servono controlli serrati”.

Foto dal web

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati