Pagani. La replica di Paolillo a Bottone

Non si è fatta attendere la replica del leader di Grande Pagani, Vincenzo Paolillo, all’intervista rilasciata ai nostri microfoni dal sindaco Salvatore Bottone.

Paolillo con un lungo post pubblicato su Facebook si é rivolto direttamente al primo cittadino, soffermandosi sulla nomina del presidente del consiglio e sulla questione mercato Ortofrutticolo.

Di seguito il post di Paolillo:
“Essendo stato tirato in causa, colgo l’occasione per cercare di portare un barlume di verità nelle confuse dichiarazioni del primo cittadino. Hai parlato di ricatti, ma hai omesso di dire che solo alcuni giorni fa a mezzo stampa ti veniva ricordato l’accordo fatto con l’attuale Presidente del Consiglio Antonio Donato. L’incontro che sancí l’accordo sciagurato, (che il Gruppo di Grande Pagani non votò in Consiglio Comunale), si tenne in una nota officina di Sant’Egidio del Monte Albino. Quello che oggi chiami ricatto all’epoca era solo la legittima richiesta di rispetto del mandato elettorale.

Grande Pagani non ha ratificato in Consiglio Comunale l’accordo dell’officina.
1) Donato era il tuo avversario durante la campagna elettorale?;
2) Donato è l’attuale Presidente del Consiglio?

I fatti sono questi: Donato è la risultante di un accordo sotto banco dell’officina.

Per quanto concerne il futuro del Mercato Ortofrutticolo, dall’ intervista si evince chiaramente che non conosci nemmeno il presente, visto che non ricordi neanche i punti all’odg dell’assemblea di domani.

Ancora una volta da abile mistificatore della realtà quale sei cerchi di addebitare al gruppo Grande Pagani dichiarazioni mai rese a nessun organo di informazione.

Grande Pagani non ha mai detto NO alla presenza di privati all’interno del consorzio come invece hai sostenuto tu nel corso dell’intervista.

Menti sapendo di mentire e ti sfido pubblicamente a dimostrare il contrario.

Sul futuro gestionale del Consorzio dimostri di avere poche idee e abbastanza confuse. Ad oggi non hai prodotto alcun atto di Consiglio Comunale propedeutico all’acquisizione. Non hai fatto alcun incontro finalizzato alla costituzione di una società di gestione. Non hai allo stato attuale nessuna possibilità di intercettare alcuna forma di finanziamento essendo la società consortile in fase di liquidazione.

A meno che nelle famose cene a base di frittura di pesce dei neo compagni di viaggio, non inserisci pure un po’ di frutta.
Ribadisci nell’arco dell’intervista che la tua idea è sempre quella, però non spieghi quale. Aggiungi successivamente che bisogna concretizzare con gli atti.
Queste tue dichiarazioni rese nell’intervista sanciscono chiaramente che fino ad oggi non hai prodotto nulla.
Ti riconosco una sola capacità che è la stessa che dopo anni di amministrazione ti riconoscono anche i cittadini Paganesi: sai fa o fumm ca manuvell”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati