Pagani. Parco urbano nel degrado, lettera di Barone a Bottone

“Da Parco Urbano al Parco del Buco”: il presidente dell’Associazione Nazionale No Aids, Giuseppe Barone,punta l’attenzione sulla struttura di via Ferrante, da tempo abbandonata all’incuria. Barone ha inviato una missiva al sindaco Salvatore Bottone, per chiedere interventi di bonifica e messa in sicurezza.

Di seguito il testo della missiva.

“Egr. Sindaco,

Le scriviamo a proposito del Parco Urbano, un tema che sta a cuore a tutti i cittadini della nostra città.

Siamo molto preoccupati: l’area, ultimo spazio libero per la città si è trasformato in una discarica di ogni genere.

Il degrado si estende ovunque ed è forte il rischio che si diffonda in città l’idea dell’abbandono, dell’inerzia, il desiderio che si faccia qualche cosa qualunque cosa per di superare l’ostacolo attuale.

Sappiamo che l’opera ha un costo non indifferente e sappiamo che le casse comunali sono in difficoltà. Non pretendiamo, quindi, una immediata realizzazione del Parco Urbano. Chiediamo però di iniziare, dare finalmente gambe a promesse e previsioni elaborando un percorso per passi successi e cominciare a partecipare nei flussi della progettazione europea che regionale per reperire fondi.

Un recente sopralluogo al Parco ci ha offerto il desolante spettacolo di abbandono e di ritrovo per i tossicodipendenti.

L’auspicio che si provveda con la massima urgenza alla bonifica dell’intera area al fine di renderla sicura”.