Pagani. Primarie Pd, l’affondo di Maria Rosaria Esposito (Forza Italia) all’amministrazione Bottone

A poche ore dal voto per le primarie del Pd, in corso oggi per l’intera giornata, a Pagani è scoppiata la bagarre. A far discutere la presenza del sindaco Salvatore Bottone, eletto con una coalizione di centrodestra, ad una riunione indetta dal partito a sostegno della mozione Renzi.

Nella città di Sant’Alfonso, il Pd è ufficialmente schierato in minoranza, ma da tempo si ipotizza un feeling tra alcuni esponenti del partito e l’attuale amministrazione.

La partecipazione di Bottone al summit ha riacceso le polemiche. Sul suo profilo Facebook, si è espressa anche la consigliera comunale Maria Rosaria Esposito, espoente di Forza Italia, partito che pure ha contribuito all’elezione di Bottone, oggi è schierato all’opposizione,

“Ci lamentiamo non ci sono più valori, che i nostri figli non credono in principi e regole. Siamo sempre lì a recriminare che il mondo va a rotoli, ma nn ci chiediamo mai il perchè? Siamo noi il cattivo esempio – scrive -. Siamo noi che cambiamo bandiere, principi e regole a seconda del nostro interesse, che barattiamo e svendiamo i nostri concittadini in cambio di poltrone e incaricucci. Invitare a votare Renzi è la palese rappresentazione del teatrino che oggi vige nel consiglio comunale di Pagani. Io non baratto i miei valori, non tradisco i miei concittadini. Non è questo il modello di politica che voglio per il mio paese. Sempre e soltanto dalla stessa parte, con gli stessi valori di sempre”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati