Pagani. PUC. FdI: “Tre anni di insuccessi”

Piano urbanistico comunale, terreno di scontro tra FdI e l’amministrazione Bottone. Nuova dura presa di posizione del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia dopo l’approvazione della delibera n. 83 del 29 Maggio 2017, riferita alla redazione del Piano Urbanistico Comunale.

“I contenuti esplicativi della Delibera di Giunta Comunale n. 83 del 29 Maggio 2017, riferita alla redazione del Piano Urbanistico Comunale, codificano in maniera chiara ed inequivocabile il fallimento politico-istituzionale-amministrativo del Sindaco e della sua maggioranza e rendono giustizia anche alle perplessità ed ai dubbi espressi, dal Gruppo Consiliare FDI, sui reali motivi che hanno indotto l’ex Vice Sindaco Cosentino a rassegnare le dimissioni – dichiara Raffaelina Stoia -. Dopo il “nulla prodotto rispetto al PUC che è un aspetto fondamentale per lo sviluppo della città” si ricomincia daccapo come se nulla fosse successo in questi tre anni di “governo ignavo della città” che ha prodotto guasti, debiti e degradi e che costringe la città, ancora oggi, ad ascoltare le farneticanti esternazioni e le “colossali quotidiane bugie” di un Sindaco inadeguato, peraltro part time, che ha saputo solo elevare “ il vittimismo” a sistema di vita politica ed istituzionale”.

E ancora: “Nel leggere i contenuti MOTIVI della delibera 83/2017 si resta “ di sasso” perché essi dimostrano inequivocabilmente lo scollamento esistente tra “un’amministrazione ignava ed incapace” ed un apparato tecnico/burocratico che, al di là di bugiarde e farneticanti lettere al Prefetto sottoscritte, non è stato in grado di “assumersi fino in fondo le responsabilità che gli competono e che dimostra di essere ormai contagiato dal virus del vittimismo e dei piagnistei inculcatogli dal Sindaco inadeguato” – prosegue la nota -. Attività conferite e non espletate, proposte di delibere non assunte ancorché sollecitate, ordini impartiti e non rispettati, guerre interne non chiare nelle ragioni e nelle motivazioni, sono tutti aspetti che “gettano un ombra nerissima sul PUC e sugli interessi che inevitabilmente sempre caratterizzano strumenti di tal genere e di tale portata”. Il Gruppo consiliare FDI – che sottoporrà al Prefetto anche questa Delibera – ritiene che sia giunta l’ora di smetterla e che il Piano Urbanistico Comunale, e le ragioni ver della non attività svolta in tre anni di governo ignavo della città, sono elementi che vanno discussi in Consiglio Comunale ed in tale sede il Responsabile del Settore Urbanistica Arch. Zito ha l’obbligo istituzionale e per ruolo di “dettagliare le ragioni di tre anni di insuccessi sul PUC” a partire dalla Sua lettera del 18 Aprile 2016 con la quale chiedeva inascoltato, al SINDACO, un dibattito pubblico sull’argomento”, conclude la nota.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati