Paolino sul sito di stoccaggio della Helios: “I grillini, i soliti ambientalisti di facciata”

Sito di stoccaggio della Helios, Monica Paolino chiarisce che l’ampliamento non è mai stato discusso in Consiglio regionale e lancia stoccate al Movimento 5 Stelle.

“Il tema ambientale – dichiara – è un argomento che mi sta particolarmente a cuore e sul quale in Regione sto battendo i pugni su disparati argomenti. Non solo per la questione relativa al completamento dei lavori del collettore Sub 1 del canale San Tommaso, per il quale ho firmato un’interrogazione all’assessore Fulvio Bonavitacola, restando al contempo in attesa di una risposta da parte di Arcadis per la convocazione di un tavolo tecnico programmatico, ma anche per il Grande Progetto Sarno, che guarda caso ha incassato il ‘no’ del M5S in commissione Ambiente”.

Poi, l’affondo. “A tal proposito, i grillini farebbero bene a spiegare ai cittadini perchè vogliono rimandare indietro 210 milioni di euro finanziati dalla Comunità Europea, chiudendo ogni speranza alla risoluzione del problema dell’inquinamento del Sarno. L’ampliamento o meno della Helios non è mai stato discusso in consiglio regionale, in quanto trattasi di procedure amministrative sulle quali un consigliere regionale non ha alcuna competenza. Ancora una volta assistiamo ad un inutile e demagogico ambientalismo di facciata, che serve solo a creare confusione. Anche se a dirla tutta – conclude – è proprio il M5S ad apparire più che mai confuso sul tema ambientale”.