Patto Territoriale. Stile (Pd): “Alleanze trasversali per mettere le mani sulla città”

“Dopo le polemiche di questi ultimi giorni sul Patto e Agroinvest, è palese la manovra di accerchiamento e di mistificazione che noi del PD e l’amministrazione dobbiamo subire. Queste polemiche che vengono da FDI e dai suoi alleati nelle campagne elettorali del 2011 e 2012, queste polemiche che vogliono nascondere la memoria di quello che è stata dal 2011 a Nocera l’azione del PD e dell’amministrazione”. Così l’esponente del Pd, Vincenzo Stile, dopo le critiche giunte dal consigliere regionale Alberico Gambino.

“Il popolo di Nocera ha votato contro chi voleva mettere le mani sulla città, per ben due volte, e lo farà anche per la terza volta, è inutile qualsiasi tentativo di restaurazione, la gente di Nocera capisce da quale parte stanno la democrazia è il buon governo – va avanti -. La vecchia alleanza tra il centrodestra e i nemici del PD, quella del 2011 e del 2012, si ricompone sul pretesto delle critiche a Patto e Agroinvest, critiche che nascondono un disegno elettorale e un nuovo assalto alla città, questa volta con gli stessi appoggi esterni, che si ritroveranno spalla a spalla con il vecchio che avanza. Come nel 2011 diciamo no a chi vuole mettere le mani sulla città. Nocera non rinuncia al suo sviluppo e alle sue possibilità, i giovani devono avere un futuro qui, è il PD lavorerà per questo, per lo sviluppo, la campagna del 2011 fu proprio contro questo sistema. Ecco la storia recentedi Patto e Agroinvest: l’on.le Gambino ed il centro destra hanno gestito Patto e in particolare Agroinvest dal 2008 al 2015. Quindi se c’è qualcuno che li ha decotti sono loro che li hanno acquisiti funzionanti e non indebitati. Una continua girandola di amministratori, hanno fatto lavorare male le maestranze di questi enti tra mille difficoltà. Il centrodestra ha designato anche suoi rappresentanti e l’on.le Gambino è stato lui stesso consigliere di amministrazione di Agroinvest, lasciando poi il posto a Lorenzo Elettore. In particolare gli amministratori Santocchio, Zollo, Salvati, Annunziata, Calenda, Luminello sono stati espressione del centro destra e di Fratelli di Italia quasi tutti. Nel 2011, al ballottaggio appoggiamo questa amministrazione che ci dava le garanzie giuste per andare contro tutto questo, lo abbiamo rifatto nel 2012 con l’indicazione al voto, e lo facciamo adesso con la stessa coerenza, per fare gruppi contro chi ha remato per portare Nocera al commissariamento due volte, contro le alleanze trasversali che si vanno riproponendo in alternativa alle scelte del PD Nocera e a chi governa questa città, che ha dato prova di coerenza e onestà amministrativa. Siamo dalla parte giusta – conclude Stile – e la gente sceglierà la parte giusta è quella che da le maggiori garanzie di coerenza nella lotta contro la politica clientelistica del no fare. CONTINUIAMO A MANTENERE LIBERA LA NOSTRA CITTÀ!”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati