Pesa 350 chili ed ha 61 anni. Per ricoverarla al pronto soccorso mobilitati i Vigili del Fuoco

Pesa 350 chili ed ha 61 anni. Per ricoverarla al pronto soccorso, oltre ai Vigili del Fuoco, ci sono volute un’ambulanza speciale e 12 persone per poterla sollevare.

I vigili del fuoco sono arrivati a casa sua con una barella speciale, di quelle utilizzate per i soccorsi alpini. La donna una volta giunta all’ospedale di Nola ha trovato un letto nell’osservazione breve, puntellato dai vigili del fuoco perché costruito per sopportare un peso massimo di 220 chili.

In seguito la direzione sanitaria si è adoperata per fornire alla signora un letto bariatrico in grado di sostenere la sua mole e le sue sofferenze. La donna é arrivata ieri per via di una grave insufficienza respiratoria che le ha anche provocato la caduta accidentale da una sedia.

Una banale radiografia – come riporta Il Mattino – ha richiesto l’impegno di 6 persone che hanno anche dovuto indossare una specie di armatura di piombo per evitare l’esposizione alle radiazioni. Spostare la paziente sarebbe stato impossibile e quindi si è fatto uso di un impianto portatile.

Migliorate le condizioni la signora ora necessita di un programma terapeutico e di specifiche cure per pazienti bariatrici. L’appello della figlia all’emittente regionale Ottochannel è chiaro, la madre non può ritornare a casa ha bisogno di cure specifiche urgenti.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati