Piano di Zona S1, si rischia il blocco dei servizi. L’appello del sindaco di Nocera Superiore

Evitare lo stop ai servizi nella fase di transizione che porterà allo scioglimento del Piano di Zona S1 e alla nascita dei tre nuovi ambiti: il sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, con una missiva indirizzata ai primi cittadini dei Comuni dell’Ambito S1 e al coordinatore del Piano Maddalena Di Somma, chiede la convocazione urgente del coordinamento istituzionale.

I tre nuovi ambiti non sono ancora venuti ufficialmente alla luce e senza un accordo tra i sindaci alcune attività rivolte alle fasce deboli rischiano di essere sospese.

Cuofano ha chiesto la convocazione del coordinamento istituzionale del piano di Zona per definire le modalità di gestione della fase di transizione dall’ ambito S1 ai tre nuovi ambiti. Il primo cittadino di Nocera Superiore chiede di inserire nell’elenco dei punti all’ordine del giorno non solo “le richieste espresse il 5 luglio scorso in una precedente nota dal sindaco del Comune di Pagani insieme ad altri cinque sindaci riguardo la fatturazione dei servizi 2016, ma anche e soprattutto le modalità di prosecuzione del servizi socio assistenziale dei Comuni nell’ambito ex S1, al fine di discutere, valutare e decidere insieme quali sia lo strumento più appropriato per scongiurare blocco dei servizi in tutti i 12 comuni dell’Ambito S1”.