Pip di Scafati. Margherita Rinaldi (Pd): “Le dichiarazioni di Chirico sono gravi e irresponsabili”

Pip di Scafati, non si placano le polemiche, Le dichiarazioni dell’assessore Diego Chirico hanno suscitato la dura presa di posizione della segretaria cittadina del Pd, Margherita Rinaldi.

“Rimaniamo basiti dalle dichiarazioni, gravi ed irresponsabili, dell’assessore Diego Chirico riguardo il debito, di ben 15 milioni di euro che il Comune deve agli espropriati, cifra lievitata dopo che la Corte d’Appello ha raddoppiato il valore di stima dei terreni da 37 a 73 euro al mq –si legge in una nota-. Alle legittime rivendicazioni dei privati, infatti, l’amministrazione non sa far altro che richiamare presunte responsabilità passate del centro sinistra e chiedere ai creditori dell’Ente ulteriore pazienza in quanto l’esiguità del bilancio comunale non consente di eseguire i pagamenti, giustificazione candidamente addotta anche dai dirigenti comunali, Cacchione e Di Saia, ai commissari ad acta nominati dal TAR in sede di giudizio di ottemperanza promosso dagli espropriati. Vorremmo ricordare all’assessore Chirico che AgroInvest è gestita dal centrodestra dal 2008 e quindi da circa sette anni per cui ogni responsabilità che si tenta di attribuire alle passate amministrazioni non ha alcun fondamento soprattutto se si considera che le sentenze della Corte d’Appello con la nuova stima dei terreni risalgono a diversi anni fa per cui di questa esposizione debitoria il Comune ed Agroinvest sono a conoscenza da tempo. Inutile oggi accampare scuse!”. Secondo il Pd l’amministrazione “ha sottovalutato un problema di enorme portata che rischia di determinare il dissesto l’Ente con tutte le conseguenze del caso”.

Margherita Rinaldi si sofferma anche sulla questione fondi europei. “Non vorremmo, come invece temiamo, che anche il richiamo ai fondi europei stanziati dalla Regione per Scafati con cui -riferisce l’assessore Chirico si vorrebbe far fronte ai pagamenti- fosse un ulteriore espediente dilatorio –va avanti la nota-. Si tratta, infatti, di fondi che, per non andare persi, devono essere necessariamente spesi entro dicembre 2015 e, ad oggi, non è stata ancora indetta la gara d’appalto in quanto manca, al momento, il relativo Decreto della Regione che già ad ottobre scorso ha chiesto chiarimenti, fino ad ora mai forniti; bisognerebbe poi procedere con l’assegnazione della gara e con l’esecuzione dei lavori che dovrebbero risultare ultimati entro dicembre. Tempi impossibili da rispettare. Noi ovviamente ci auguriamo che le cose vadano diversamente da come si prospettano, ma siamo enormemente preoccupati e a maggior ragione di fronte alle dichiarazioni di questi giorni dell’assessore Diego Chirico che evidentemente parla per frasi fatte o addirittura per frasi altrui, tradendo una scarsa presa di coscienza del problema o semplicemente il tentativo, maldestro, di coprire responsabilità gravi e nascondere la verità ai cittadini”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati