Prostituta uccisa, fermato un muratore di Vietri sul Mare

Potrebbe essere stata strangolata Nikolova Temenuzhka, la 37enne bulgara,trovata senza vita in via Leopardi a Pagani venerdì pomeriggio. La donna, che si prostituiva in via Nazionale, era scomparsa i il 12 agosto. Nella notte tra sabato e domenica, il presunto assassino, C.F. muratore 36enne di Vietri sul Mare, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio aggravato volontario. L’uomo ha una compagna ed è padre di tre figli.

Nel 2012 – secondo quanto riporta stamani il quotidiano Il Mattino -era stato denunciato per minacce ad alcune lucciole a Salerno. A lui gli investigatori sono giunti grazie ad una serie di elementi, a partire dall’auto, una Citroen C2, a bordo della quale le sera del 12 agosto si sarebbe appartato con la 37enne bulgara, nei pressi del cimitero di Pagani.

Secondo gli investigatori il 36enne è stato l’ultimo cliente che, quella sera, ha avuto contatti con Nikolova Temenuzhka. Lo avrebbe confermato anche un’altra prostituta, la stessa che il giorno dopo denunciò la scomparsa dell’amica ai carabinieri.

La vittima era sposata e madre di due figli, era schedata per una serie di controlli ai quali era stata sottoposta lo scorso anno. Gli inquirenti ipotizzano che la donna sia stata strangolata e che l’assassino non abbia utilizzato armi per uccidere la prostituta

Foto Il Mattino

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati