Rifiuti, l’appello del sindaco di Nocera Superiore

Le Organizzazioni Sindacali nazionali del comparto pubblico di igiene ambientale hanno indetto uno sciopero per le intere giornate di lunedì 11 e martedì 12 luglio. Lo sciopero è nazionale e coinvolge tutte le aziende italiane che operano nel settore dell’igiene ambientale.

Per ben due giorni, i rifiuti prodotti non verranno raccolti ed i cassonetti non verranno svuotati.

“Non sappiamo in quanti aderiranno allo sciopero – dichiara il sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano -, ma in ogni caso non ci sono soluzioni normativamente percorribili in grado di sollevarci dai possibili disagi. Pertanto, è necessario adottare misure specifiche limitatamente al periodo di mancata raccolta al fine di ridurre al minimo i disagi per la nostra città”.

Saranno garantiti i servizi minimi, ma per gestire la situazione sotto il profilo iginieco-sanitario, è stata emessa un’Ordinanza che vieta il deposito di qualsiasi tipologia di rifiuto a partire da sabato 9 luglio fino a martedì 12 luglio (il sabato è già giornata di non conferimento).

La Polizia Municipale vigilerà su tutto il territorio affinchè venga rispettata: chiunque verrà colto in flagranza sarà sanzionato duramente.
“È una situazione delicata, ma so che possiamo contare sul senso civico di tutti e sulla massima collaborazione di ciascuno”, conclude Cuofano.