Roghi sul Vesuvio. Esercito e aerei pronti a sorvegliare l’area

Fiamme sul Vesuvio, incontro in Prefettura. Sarà ancora l’Esercito a sorvegliare l’area del Parco Vesuvio, un presidio voluto con fermezza dai sindaci del vesuviano. I militari in queste settimane sono stati da supporto alle forze dell’ordine anche nella sorveglianza e la prevenzione di conferimenti illeciti di rifiuti nelle aree a monte del Vesuvio.

La novità emersa dalla riunione prefettizia riguarda il possibile utilizzo di aerei ultraleggeri per l’avvistamento di focolai di incendi. Il prefetto Carmela Pagano, ha ricevuto il vicepresidente della giunta regionale Campania, Fulvio Bonavitacola, il sindaco della Città metropolitana, Luigi de Magistris, i sindaci dell’area vesuviana, il vicepresidente dell’Ente Parco del Vesuvio, oltre ai vertici delle forze dell’ordine e ai rappresentanti dei vigili del fuoco e dell’Esercito.

De Magistris ha preannunciato lo stanziamento di 600mila euro con delibera già esecutiva, per l’acquisto di beni e mezzi utili allo spegnimento degli incendi da ripartire tra i Comuni dell’area metropolitana. Preoccupa la situazione frane in vista della stagione delle piogge.

I sindaci dovranno verificare i piani di protezione civile e, soprattutto, le reti di raccolta e di deflusso delle acque piovane. Eventuali criticità tecniche potranno essere affrontate anche grazie al ausilio della Regione. Alcuni amministratori hanno chiesto anche una mappatura delle aree bruciate per valutare l’effettivo rischio e le maggiori criticità.

Fonte Il Mattino

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati