Salerno. Aggressione all’autista Cstp, scattano due arresti

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Salerno, hanno arrestato due marocchini, F.A. 31 anni e E.A. 34 anni pregiudicati, ritenuti responsabili della aggressione avvenuta alle 21.15 di sabato sera, in via Torrione, ai danni dell’autista del CSTP.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l’autista, intervenuto per difendere alcuni passeggeri che lamentavano di essere state vittime di tentativo di borseggio, ha invitato a scendere dal mezzo, poiché privi di biglietto, 5 cittadini stranieri. Tra questi una donna e i due uomini indicati quali autori del tentativo di furto di due portafogli.

Una volta scesi dal mezzo i 4 uomini avrebbero afferrato l’autista facendolo rovinare a terra e lo avrebbero colpito con calci e pugni causandogli numerose contusioni.

I passeggeri hanno messo in fuga i 5, che inseguiti anche da alcuni ragazzi accorsi alle grida dell’autista. Mentre due uomini sono riusciti a dileguarsi, i rimanenti tre, tra cui la donna e i due indicati come borseggiatori non sono stati persi di vista dagli inseguitori.

Vistisi accerchiati uno dei due marocchini ha rotto una bottiglia trovata per strada e urlando minacce non chiare si è procurato un profondo taglio alla pancia poco prima che intervenissero i militari dell’Arma, che hanno faticato non poco a sottrarre al linciaggio i tre.

Per i due, nonostante il vano tentativo finale di ingannare i carabinieri fornendo false identità, si sono spalancate, come disposto dalla Autorità Giudiziaria, le porte della locale Casa Circondariale.