Salerno Mobilità. Dopo le aggressioni, i sindacati incontrano l’azienda

Si è tenuto ieri 11 Luglio, presso la sede aziendale di Salerno Mobilità, l’incontro tra le organizzazioni sindacali e i vertici della partecipata del Comune di Salerno al fine di discutere degli episodi di aggressione – denunciati recentemente dai dipendenti prima e dai sindacati poi – da parte dei parcheggiatori abusivi.
Alla riunione hanno preso parte il segretario provinciale della Filt Cgil, Amedeo D’Alessio, il segretario provinciale Cisal Terziario, Giovanni Giudice e il rappresentante aziendale della Uiltrasporti Angelo Apicella per quel che concerne la parte sindacale, mentre a rappresentare Salerno Mobilità vi erano l’amministratore unico Massimiliano Giordano, il direttore tecnico e di esercizio Alberto De Sio e il responsabile del settore “risorse umane” Attilio Ariano.

Nel corso dell’incontro, i sindacati hanno avanzato alcune proposte alla luce dell’urgenza della situazione che potrebbe ben presto degenerare, come testimoniano gli ultimi episodi di minacce e aggressioni subite e raccontate dai lavoratori di Salerno Mobilità. D’Alessio, Giudice e Apicella hanno sottolineato la necessità di istituire, da parte del Comando di Polizia Municipale, una pattuglia dedicata proprio al contrasto dell’attività abusiva dei parcheggiatori, che possa repentinamente intervenire negli orari e nei luoghi più rischiosi, in caso di necessità.
Le organizzazioni sindacali hanno, dunque, rimarcato “la necessità di intraprendere specifiche azioni di contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi, dal momento che negli ultimi mesi si è avuto un progressivo intensificarsi della presenza di abusivi e questuanti nelle aree di competenza dell’azienda. In più di una occasione si sono avuti episodi di aggressione nei confronti di dipendenti che cercavano di allontanarli, a tutela degli utenti”.
Preoccupazione condivisa anche dall’amministratore unico di Salerno Mobilità, Giordano che, insieme al Comune d Salerno, si è fatto promotore della convocazione di una seduta del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, paventando la costituzione di una vera e propria “organizzazione tra abusivi della sosta”.

I sindacati, dal canto loro, chiedono un maggiore coinvolgimento di tutte le istituzioni: “Pur apprezzando gli sforzi organizzativi dell’azienda e le ripetute denunce agli organi preposti – affermano D’Alessio, Giudice e Apicella – riteniamo indispensabile rappresentare al Sindaco Vincenzo Napoli e all’assessore alla Mobilità, Domenico De Maio, ai quali chiediamo un apposito incontro, la necessità dell’istituzione di una task force dedicata a tale servizio”.