Salerno piange Rosario Caliulo, dirigente dei servizi sociali

La città di Salerno piange la scomparsa di Rosario Caliulo, dirigente dei servizi sociali del Comune.

Un brutto male lo ha portato via. Aveva 64 anni.

“Una persona perbene e di cuore, un professionista e un gran lavoratore che metteva sempre al primo posto gli ultimi e i dimenticati dalla società. Nel corso degli sbarchi era sempre in prima linea per accogliere con una parola di conforto e speranza i tanti migranti che arrivavano sulle nostre coste. Da oggi Salerno sarà più vuota e triste, proprio come tutti noi. A nome mio e dell’Amministrazione tutta porgo le mie più sentite condoglianze ai suoi cari”. Questo il ricordo del sindaco Napoli.