Salerno. Terrorismo, innalzato il livello di sicurezza portuale

E’ stato convocato stamane in Prefettura dal Comandante del porto di Salerno, Gaetano Angora, il Comitato per la Sicurezza Portuale.

La decisione a seguito dell’escalation delle minacce e degli attacchi terroristici delle ultime settimane che hanno portato le competenti Autorità nazionali a rivalutare tutte le misure di security, anche in ambito portuale.
Così, alla presenza dell’Autorità marittima, dell’Ufficio Territoriale di Governo e della Questura, i rappresentanti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, del Comando Provinciale dei Carabinieri, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dell’Ufficio di Polizia di Frontiera e dell’Autorità Portuale si sono confrontati sulle misure di sicurezza applicate nel porto, agli impianti portuali e alle navi interessate al traffico passeggeri nonché alle procedure di controllo e gestione degli accessi portuali.

I lavori del Comitato di Sicurezza si sono conclusi anche con la notifica dell’innalzamento della security portuale (che dal livello 1 è passato a 2) – decisa a livello nazionale – per tutti gli impianti portuali destinatari di navi da crociera e passeggeri.

Ciò comporta fin da subito, pur nell’ambito delle attività quotidiane già finalizzate a garantire adeguate misure dei livelli di sicurezza delle infrastrutture portuali e delle navi che approdano nel porto di Salerno, l’intensificazione dell’attività di vigilanza e dei controlli nei confronti di persone e veicoli che sbarcano e imbarcano su navi passeggeri.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati