San Marzano. In funzione l’impianto fognario Sub3

E’ stata effettuata questa mattina, in via Ugo Foscolo a San Marzano sul Sarno la messa in esercizio da parte di GORI della stazione di sollevamento fognario comprensoriale Sub 3. L’entrata in funzione permetterà il collettamento a depurazione dei reflui del bacino del Comune di San Marzano Sul Sarno e, appena completate le opere da parte di ARCADIS, dell’intero Comprensorio Depurativo Medio Sarno Sub 2.

Alla presenza del sindaco di San Marzano sul Sarno, Cosimo Annunziata, del presidente del consiglio d’amministrazione di GORI, Michele Di Natale, e del direttore generale, Francesco Rodriquez, sono state illustrate le attività della stazione di sollevamento e il conseguente impatto in termini di tutela ambientale. L’opera è stata realizzata da ARCADIS e poi trasferita a GORI, che ha provveduto alle attività manutentive, all’implementazione del sistema di telecontrollo per il monitoraggio e telecomando dell’impianto H24 dalla centrale operativa di Scafati, nonché all’installazione di un sistema all’avanguardia di videosorveglianza e antintrusione. L’impianto è dotato di 10 elettropompe che hanno una portata media di sollevamento di 350 litri al secondo per singola pompa.

“Siamo soddisfatti – spiega il sindaco di San Marzano sul Sarno, Cosimo Annunziata – perché oggi GORI è in grado di consegnarci una realtà importante per la vivibilità dei territori. San Marzano sul Sarno è un comune di 5 km quadri che vive e viveva una difficoltà dal punto di vista della depurazione da diversi anni. Oggi scriviamo la parola fine e quindi ridiamo a tutta la comunità quello che poi è un diritto sacrosanto: vivere in un ambiente sano e pulito”.
“Ogni volta che si inaugura qualcosa di concreto – aggiunge il presidente di GORI, Michele Di Natale – come facciamo oggi, aggiungiamo un tassello nuovo ad un discorso articolato. E questo è un tassello particolarmente importante, perché ha una rilevanza determinante sul funzionamento di un territorio ampio, con riferimento alla problematica del convogliamento di acque reflue verso un impianto di depurazione e, quindi, verso il destino finale di raggiungere il mare dopo essere state opportunamente depurate”.

“Si tratta dell’ultimo impianto – conclude il direttore generale di GORI, Francesco Rodriquez – prima di arrivare a quello di depurazione di Angri. A monte abbiamo il sistema dei collettori sub comprensoriali 2, che sono dotati di altre stazioni di sollevamento e che al momento non sono ancora in funzione, ma lo saranno a breve, appena Arcadis completerà i lavori e ci trasferirà le opere per la loro messa in esercizio. Questo impianto, al momento, serve tutta la rete fognaria del comune di San Marzano, quindi da oggi abbiamo la possibilità di collettare a depurazione la rete dell’intera città”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati