Sant’Antonio Abate. La Piazza sarà ristrutturata ma senza arredi urbani

Il progetto definitivo per la chiacchierata riqualificazione di piazza Don Mosè Mascolo è stato approvato. Un dettaglio alimenta nuove polemiche. Non sono momentaneamente previsti gli arredi urbani. Secondo quanto riporta il quotidiano Metropolis pare che l’amministrazione Varone per risparmiare sui costi d’investimento per il rifacimento della piazza, dovuta a limitazione delle risorse economiche, abbia rimandato l’acquisto degli arredi.

Variazioni di spesa anche per realizzazione della pavimentazione. Nel primo progetto la pavimentazione prevista totalmente in sole lastre ora sarà intervallata da cubetti di pietra lavica. Sempre secondo quanto riporta il quotidiano stabiese il progetto prevede l’installazione di panche e altri piccoli arredi urbani, da realizzare successivamente con un altro appalto. L’importo complessivo per riqualificare Piazza Mascolo è di 500mila euro.

L’intervento dovrebbe migliorare la qualità degli spazi creando una nuova agorà. Un apposto studio è alla base della riqualificazione della Piazza cittadina. Prevista la piantumazione di nuove piante, una Ztl e l’eliminazione delle aree di sosta auto, sia sul perimetro est che ovest, lasciando funzionanti soltanto gli stalli destinati alle persone diversamente abili ubicate in prossimità dell’ingresso laterale della casa comunale.

Tre i punti essenziali descritti dal progetto appena approvato: area istituzionale; area fulcro e collegamenti piazza – chiesa.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati