Sant’Antonio Abate. Rimpasto in giunta. Il Meetup chiede chiarezza

Riceviamo e pubblichiamo
Il Meetup Amici di Beppe Grillo Sant’Antonio Abate chiede che vengano resi noti i mutamenti all’interno della compagine amministrativa, che hanno portato al recente rimpasto di giunta. Crediamo sia doveroso da parte dell’amministrazione e in particolare del primo cittadino – rieletto con esito plebiscitario – spiegare i motivi reali per i quali tutti gli assessori si sono dimessi.

In nome dell’onestà e della trasparenza, principi che dovrebbero sempre ispirare la gestione della cosa pubblica, si spieghi quale logica porta un assessore a dimettersi per poi essere riproposto addirittura per un ruolo di maggiore prestigio. Si spieghi perché ci si ostina ad andare avanti anziché riconoscere il proprio fallimento politico e amministrativo. Ed infine si spieghi per quale motivo si continuano a proporre nomi e volti già noti della politica locale, di cui conosciamo il modus operandi e di cui da anni subiamo le inefficienze.

Ci auguriamo di trovare risposte concrete e, se le stesse non dovessero arrivare dalla maggioranza, auspichiamo di esserne edotti almeno dall’opposizione. Siamo stanchi di dover continuamente assistere ai teatrini di questa politica malata e assetata di incarichi e poltrone.Vogliamo un pó di lealtà da parte di un Sindaco che conosciamo tutti come “brava persona”, ma che dovrebbe fare un mea culpa per aver portato il paese nel baratro. Se ammettesse i suoi errori e andasse a casa, dedicandosi all’unica professione che ama e che ha sempre fatto con amore, almeno uscirebbe di scena con l’onore e la dignità che contraddistingue certe “brave persone”. Noi ce lo auguriamo.