Sant’Antonio Abate. Vandalizzata una telecamera di videosorveglianza pubblica

Vandalizzata una telecamera di videosorveglianza pubblica. Con il sistema di videosorveglianza il Comune ha pizzicato gli autori di alcuni conferimenti di rifiuti affidando successivamente al web il video – denuncia. A poche ore dalla pubblicazione delle immagini “l’occhio elettronico” di via Portale è stato manomesso.

L’apparecchio – come scrive il quotidiano Metropolis – fa parte di una più ampia dotazione 80 telecamere posizionate sul l’intero territorio. Collocata nella strada maggiormente dove si verifica frequente l’abbandono dei rifiuti pericolosi e speciali. Il danno ammonta a circa 3mila euro.

“L’atto vandalico è un vero e proprio affronto alle istituzioni, alle forze dell’ordine ma soprattutto ai cittadini” ha dichiarato a Metropolis il vicesindaco Antonio Criscuolo. Il vice sindaco invita i cittadini a denunciare ma anche ad essere parte attiva del progetto raccolta differenziata. A fine anno, secondo Criscuolo, la percentuale di differenziata, con un fattivo contributo degli abatesi, potrebbe arrivare anche al 70%.