Sant’Egidio. Verso la festa patronale

Si svolgerà dal 6 all’ 11 Luglio 2016, la Festa della tradizione in onore di Maria SS. Delle Grazie e S. Nicola da Bari, Patrono della città di Sant’Egidio del Monte Albino. La commissione festeggiamenti #fedeliallatradizione, in accordo con il parroco padre Massimo Staiano, ha deciso per questo 2016, dare un volto nuovo alla tradizionale festa che richiama in città anche il santegidiano più lontano. Ricco il programma religioso affiancato a quello civile anch’esso ricco di iniziative.

Un programma religioso, come sempre, degno dei solenni festeggiamenti in onore del Santo Patrono e della Madonna tanto cara al popolo di Sant’Egidio.

Domenica 10, la processione che toccherà tutte le strade della città con la visita e l’atto di affidamento delle comunità parrocchiali cittadine.

Si parte mercoledì 6 con la tradizionale sfilata di moda sul sagrato della Chiesa a cura dei giovani del paese. Spazio anche alla letteratura con la presentazione del romanzo su Don Enrico Smaldone “Lumascuro” di Maria Rossi il 7 Luglio.

Ci sarà spazio anche per il teatro. Grazia alla compagnia teatrale ProLocoinscena, venerdì 8 nell’incantevole scenario della Corte di Palazzo Ferrajoli della Fontana andrà in scena il capolavoro di E. De Filippo “FILUMENA MARTURANO” con la regia della prof.ssa Anna Serra.

Particolare attenzione è l’iniziativa “Scenari di Fede. Incontro tra culture” che si svolgerà Sabato 9 Luglio. L’iniziativa, destinata a crescere negli anni e a dare una precisa identità ai festeggiamenti, vede il coinvolgimento delle diverse realtà culturali del comprensorio. Quest’anno, tra i cortili del centro storico andranno di scena gli artisti madonnari del Concorso nazionale di Nocera Superiore. Il tutto accompagnato dalla musica delle tammorre e balli tradizionali a cura di Vincenzo Romano.

Non mancheranno gli spettacoli pirotecnici. Lunedì sera sul palco di piazza Cappella ci sarà Luna Palumbo seguirà poi il comico Ciro Giustiniani da made in sud.