Sarno. Accordo per il completamento del sistema fognario

Questa mattina, alla presenza del vicesindaco Gaetano Ferrentino, è stata sottoscritta tra Arcadis e Consorzio Aedes la seconda perizia di variante per il completamento del sistema fognario cittadino. L’atto e’ propedeutico alla ripresa dei lavori, fermi da sei anni per motivi giudiziari. Lo stato delle opere e’ al 65 % e restano ancora lavori per circa tre milioni e mezzo. Il crono programma prevede tre anni per la consegna definitiva dell’appalto.

“Abbiamo concordato-dichiara Ferrentino- che si agirà per priorità, previo resoconto generale. Infatti, in alcuni casi, occorrono piccole opere per collegare parzialmente la rete a collettori già terminati. In particolare, c’è l’area di Masseria della Corte che, con accorgimenti, consentirà anche di risolvere gli inconvenienti igienico sanitari dell’area. L’area di Lavorate sarà l’altra priorità. Questi lavori serviranno anche ad eliminare gli scarichi nel Rio Palazzo, all’altezza di via Roma e inconvenienti in via Ticino. Siamo fiduciosi in un rapido sviluppo del cantiere”.