Scafati. Cucurachi chiede a Saladino di “rottamare” la Geset

Geset e tributi, l’ex consigliere comunale ed esponente del Partito Democratico, Marco Cucurachi ,chiede al commissario prefettizio Vittorio Saladino di rottamare la Geset, società di riscossione dei tributi. Il democratico Cucurachi così scrive.

«Bisogna rottamare la Geset con le cartelle esattoriali. Questo deve essere il primario obiettivo per risanare le finanze del Comune di Scafati. Un carrozzone clientelare che in otto anni ha violato gli accordi con il Comune e violato la normativa in materia di concessione dei servizi tributari. Assunzioni politicamente guidate, mancata realizzazione degli impianti pubblicitari, gestione dei ruoli coattivi illegittima, ingiunzioni fiscali e pignoramenti effettuati senza potere direttamente sui conti correnti dei cittadini, anche per debiti prescritti».
E ancora: «Si faccia luce anche sul ruolo del superconsulente della stessa, consulente anche dell’amministrazione precedente che è all’attenzione delle cronache per i rapporti avuti con il clan».

Spiega ancora Cucurachi: «Un sistema che è costato al Comune più di dieci milioni di euro in termini di esborsi a vario titolo».

La proposta, quindi, che fa il politoco al commissario è molto chiara: «Si torni alla gestione in house dei tributi per risparmiare le risorse di un bilancio in deficit strutturale e si organizzi, anche con corsi di formazione
specifici, un pool di dipendenti comunali che svolgerà i compiti attualmente gestiti dai privati».

Intanto il commissario Saladino, insediatosi a Palazzo Mayer , è già al lavoro. E, in base a indiscrezioni, starebbe operando anche in questo senso.

Luigi Novi

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati