Scafati. Cucurachi: “Voto inquinato, Aliberti si dimetta”

Clima politico incandescente a Scafati. Il consigliere del Pd Marco Cucurachi invoca ancora una volta le dimissioni del sindaco e l’intervento della Prefettura.

“Il dato che emerge dalle notizie di stampa è chiaro ed inequivocabile : nel 2013, in occasione delle elezioni comunali, che hanno visto la conferma del Sindaco uscente Aliberti, il voto era inquinato in quanto frutto di una
“corruzione elettorale” tra lo stesso e i rampolli del clan Ridosso – Loreto – si legge nella nota di Cucurachi -. Accordo che è continuato anche durante la gestione amministrativa, mediante incarichi ed assunzioni nelle societa’ partecipate. Il provvedimento del GIP di Salerno, Dott. ssa Mancini, ci consegna uno scenario politico inquietante, all’interno del quale si muovevano e si muovono tuttora con arroganza e protervia, soggetti ed amministratori capaci di condizionare la vita della cittò. Per tali motivi chiediamo a viva voce e con tutte le nostre forze le dimissioni del Sindaco, onde evitare il disonore dello scioglimento dell’amministrazione per infiltrazioni camorristiche. Confidiamo, altresì, nell’intervento del Prefetto di Salerno, dotato di poteri di sospensione dell’attività amministrativa, al quale espressamente chiediamo l’audizione per esternare tutte le nostre preoccupazioni, tenendo presente che nei prossimi giorni sara’ convocato un consiglio comunale per gli assestamenti di bilancio”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati