Scafati. Deleghe ai consiglieri e nomina del vicesegretario. Il M5S solleva dubbi sulla legittimità

Sulla nomina della vice segretaria comunale e sulle deleghe assegnate ai consiglieri comunali, il M5s ha sollevato l’illegittimità.

Lo Statuto comunale, infatti, non prevede le deleghe e inoltre impone la scelta del vicesegretario per concorso.

Il Testo Unico degli enti Locali (Tuel) 267/2000 chiarisce che “Il vicesegretario, a differenza del segretario, è in genere un dipendente del comune o della provincia che, nei comuni meno grandi (solitamente con popolazione minore ai 30.000 abitanti), ha il profilo professionale di funzionario amministrativo (categoria D3), mentre nei comuni maggiori è un dirigente. Per lo svolgimento delle funzioni è comunque necessario il possesso del titolo di studio prescritto per l’accesso alla carriera di segretario comunale” e sembrerebbe che la dottoressa De Nicola abbia i requisiti descritti.

Quanto alle deleghe ai consiglieri, Il Tuel recita che: “lo Statuto può prevedere la derogabilità da parte del sindaco ad un consigliere di alcune competenze, che non comportino l’adozione di atti a rilevanza esterna e compiti di amministrazione attiva, limitate ad approfondimenti collaborativi per l’esercizio diretto delle predette funzioni da parte del sindaco che ne è titolare”.

In parole povere, il consigliere comunale delegato ha semplicemente compiti in genere riservati allo Staff, che Aliberti ha ridotto ad una sola unità. Non sono previsti compensi, sia per il vice segretario che per i consiglieri delegati.

“E’ inaudito attaccare la nomina di Vicesegretaria Comunale, incarico a costo “0” per l’Ente – la replica di Pasquale Aliberti – Dovremmo invece ringraziare la dottoressa De Nicola. Il suo incarico di Vicesegretaria è pari ad un Dirigente, pertanto può essere nominato dal sindaco e decade con lo stesso. La nomina, tra l’altro è stata comunicata e valutata dall’Agenzia per la Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e quindi alla Prefettura di Napoli unico organo alla quale è soggetta”.

“Questo è positivo – ribatte Avagnano del M5S – peccato che lo Statuto dica diversamente”.

Adriano Falanga

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati