Scafati. Di Saia lascia il Comune. L’ultimo affondo di Cucurachi

La segretaria generale Immacolata Di Saia lascia il Comune di Scafati e dall’ex consigliere comunale del Pd, Marco Cucurachi arrivano le ultime stilettate.

“Oggi – scrive in una nota l’esponente del Partito Democratico – è stato l’ultimo giorno di permanenza della Segretaria Generale, Dott.ssa Immacolata Di Saia, al Comune di Scafati. Ci lascia dopo otto anni di amministrazione Aliberti. Una Superdirigente che ci è costata quasi 1.500.000,00 euro (euro più, euro meno), indagata a vario titolo per associazione mafiosa, per scambio di voti, per peculato, per abuso d’ufficio e per corruzione, pilastro delle scelte amministrative e non solo di un Comune sciolto dal Presidente della Repubblica per infiltrazione camorristica. Per anni – prosegue Cucurachi – Direttore Generale, Segretaria Generale, Presidente del Nucleo di Valutazione, Presidente del Controllo di Gestione e Responsabile dell’Anticorruzione, che ha fatto causa al Suo Datore di Lavoro (il Comune), accusata da qualche Dirigente di aver “imposto” decisioni illegittime.
Grazie di tutto, buona fortuna e viva il garantismo”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati