Scafati in Movimento: “10mila euro sprecati per il reality show del sindaco”

Le somme investite dal Comune di Scafati per la comunicazione istituzionale finiscono nel mirino dei grillini.

Scafati in Movimento in una dura nota parla di sprechi e lancia stilettate al sindaco Pasquale Aliberti.

“Ogni giorno dobbiamo costatare quanto questa amministrazione sia di esempio nello spreco e nelle sperpero dei soldi pubblici – recita la nota -. Un’amministrazione attenta a come migliorare e curare la sua immagine, con le tasche dei cittadini. Una brutta immagine davvero che negli ultimi tempi, tra inchieste e richieste di arresti, é davvero difficile da recuperare. Ci siamo ritrovati un impegno di spesa per il piano comunicazione ancora una volta a livelli esorbitanti, per chi come noi fa della spesa pubblica un segnale di responsabilità. Nel tempo in cui l’informazione viaggia a costi zero questa amministrazione investe 10.200 euro , cifra che puo essere dimezzata eliminando l’elargizione di soldi pubblici ad amici degli amici e puntando solo all’essenziale al massimo un addetto stampa che attraverso i social e la rete potrebbe lavorare bene e con la massima diffusione delle notizie istituzionali. Se poi per “notizie e temi istituzionali” intendiamo gli show del Sindaco pagati dai cittadini con il risultato non ci troviamo più. Anche oggi il sindaco sui social ci annuncia che domani a Lira TV con i soldi dei cittadini, come da Delibera di Giunta in tema di comunicazione istituzionale “il Sindaco esporrà in tale contenitore le attività programmatiche e in atto”: Politica e Camorra, davvero incredibile e scandaloso”.

E ancora: “Per il reddito minimo comunale i soldi non ci sono, per dare lavoro i soldi non ci sono, per le giostre per i meno abili non ci sono. Insomma i soldi non ci sono mai, ma per i loro show ci sono eccome. Se il sindaco ha ancora una parvenza di buon senso – va avanti la nota -, ha il dovere morale di fermare l’ennesimo spreco, annullare la trasmissione ad personam su un canale privato, eliminare i fondi a riviste e ad associazioni private e dimezzare la retribuzione per la comunicazione del palazzo comunale. In più chiediamo di accettare e mettere in atto la nostra proposta del taglio all’indennità del 30% (hanno annunciato un taglio del 20% ma non lo vediamo) per il Sindaco e gli Assessori e impedire lo spreco dei 12.000 mila euro per lo streaming. Cosa farà il sindaco? E la sua maggioranza? Il popolo deve sapere”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati