Scafati in Movimento sollecita la nomina del coordinatore del Piano di Zona

Politiche sociali, Scafati in Movimento incalza la triade commissariale che regge le sorti del Comune di Scafati. “Da più parti, da operatori del settore e fruitori dei servizi sociali, ci vengono segnalati disservizi -si legge in una nota -. Più volte ci siamo interfacciati con il responsabile comunale Minneci che ha rimandato tutto al Piano di Zona, che attualmente è senza responsabile. Grazie alla distanza che la commissione straordinaria tiene nei confronti della comunità Scafatese, ancora non è dato sapere quando sarà sostituita la dimissionaria ex-coordinatrice Maddalena Di Somma. Per questo ruolo si è proceduto già da tempo ad una selezione pubblica, quali gli sviluppi? Nulla per ora, anzi apprendiamo dalla stampa che sale l’irritazione anche degli altri comuni nei confronti della gestione scafatese. Le indiscrezioni danno per certo che per la selezione di coordinatore di cui Scafati è comune capofila, sia giunto un solo curriculum. Sia chiaro a tutti che qualunque sia la scelta approfondiremo eventuali incompatibilità o titoli”.

E ancora; “Non abbiamo ricevuto notizie e delucidazioni riguardo i contributi per le ragazze madri, bloccati ormai da diversi mesi, nonostante le esigenze improcrastinabili di queste persone indigenti con figli a carico e/o affetti da disabilità – va avanti Scafati in Movimento -. Per le ragazze madri la modulistica è ancora in fase di elaborazione da parte della Regione che ancora non ha stanziato la sua quota di compartecipazione. Inoltre, le dimissioni della responsabile del Piano di Zona Maddalena di Somma hanno ulteriormente allungato i tempi. Abbiamo sollecitato i consiglieri regionali del Movimento 5 stelle affinché vengano sbloccati il prima possibile questi fondi regionali con valore retroattivo per tutte le mensilità ancora non corrisposte. Ci auguriamo che la nomina del nuovo responsabile del Piano di Zona S1-02 avvenga il prima possibile perché queste persone e non solo non possono più attendere. Nessun aggiornamento anche su un altro tema su cui ci siamo molto battuti negli ultimi anni sia al Comune che in Regione tramite i consiglieri del M5S Michele Cammarano e Luigi Cirillo ovvero la realizzazione delle giostre per disabili, recentemente finanziate dalla regione per un totale di 5 mila euro”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati