Scafati. Primo appuntamento di “Libri all’aperto”

Al via la rassegna letteraria ‘Libri all’Aperto’, una serie di appuntamenti o incontri con autori scelti fra quelli che nell’ultimo anno si sono distinti per pubblicazioni apprezzate e seguite; autori della Regione Campania, che, attraverso il loro talento, sono riusciti a distinguersi.

Francesco Paolo Oreste con la sua opera ‘Il cortile delle statue silenti’(1/09), Roberto Ritondale con ‘Sotto un cielo di carta’(8/09), Sergio Mari con ‘Sei l’odore del borotalco’ (15/09) e Letizia Vicidomini con ‘Nero – Diario di una ballerina’(22/09).

Riscoprire il piacere della lettura all’aperto, nei luoghi e negli spazi cittadini, fondendo la curiosità verso gli autori con la passione per le parole, trasformare un luogo informale in un salotto familiare: questi gli intenti della rassegna letteraria.

Secondo le indagini Istat, sebbene nel 2016 i dati relativi alla lettura siano più rassicuranti rispetto agli anni precedenti, nel Mezzogiorno, continua a permanere un calo dei lettori. Sono le donne, la popolazione femminile a salvare i libri, con una percentuale di gran lunga maggiore rispetto alla popolazione maschile.

L’idea, pertanto, è quella di imprimere un’inversione di tendenza: riportare in auge il valore assoluto della lettura e con essa della scrittura autorale, che ad oggi ha un seguito circoscritto.
La rassegna si svolgerà in una location d’eccezione, fiore all’occhiello degli eventi culturali scafatesi, il caffè letterario Foyer900, ambiente raffinato ma allo stesso tempo accogliente. Ad impreziosire il momento letterario, saranno anche momenti artistici, come le estemporanee di pittura di Orsola Supino, del cantautore musicista Pietro Bicezio e di altri artisti scafatesi.

Primo incontro: Francesco Paolo Oreste
Il 1° settembre alle 20 presso il Foyer900 si terrà il primo degli appuntamenti della rassegna letteraria ‘Libri all’Aperto’. Ad aprire gli incontri la presentazione dell’opera di Francesco Paolo Oreste, ‘Il cortile delle statue silenti’. Una storia, diverse storie che affrontano un tema scottante ed attuale. Emozioni infinite e profonde che prenderanno posto nella vostra anima.

L’autore

Francesco Paolo Oreste, è nato a Torre del Greco, poliziotto. Laureato in Scienze Politiche con specializzazione in criminologia. È tra i fondatori delle associazioni culturali Eureka e In-Oltre attraverso le quali promuove la cultura della legalità e la difesa dell’ambiente nelle scuole primarie e secondarie. È autore di “Dieci Storie Sbagliate. Più una” e di “Mi sono visto di spalle che partivo”. Conosciuto come poliziotto-barricadero in occasione delle proteste contro la discarica di Terzigno del Vesuvio, Oreste, con una bella scrittura erudita, elegante e carica di passione, fornisce uno spaccato prezioso dell’hinterland napoletano e delle sue contraddizioni. Oreste è il primo dei protagonisti della rassegna letteraria ‘Libri all’aperto’ con la sua opera ‘Il cortile delle statue silenti’.

L’opera
L’ispettore Giulietti è costretto ad indagare sulla morte di un mostro e, confuso tra vittime e carnefici, non distingue più i cattivi dai buoni, soprattutto perché tra le vittime del mostro c’è Rebecca…

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati