Scafati. Scioglimento per camorra, la nota di Tofalo del M5Stelle

“La Presidenza del Consiglio dei ministri ed il ministero dell’interno mi hanno dato ascolto!”. Così ill deputato del Movimento 5 Stelle, Angelo Tofalo, dopo lo scioglimento per camorra del Consiglio comunale di Scafati.

“Questa mattina è infatti arrivata la firma per sciogliere il comune di Scafati per infiltrazione camorristica. Avevo, qualche mese fa, protocollato una specifica interrogazione parlamentare per sollecitare il tutto e liberare i cittadini scafatesi da questo ennesimo esempio di cattiva e malsana politica territoriale – dichiara -. La Campania resta la Regione dei record! Sono infatti bene 98 le procedure di scioglimento di cui 10 annullate, in Calabria 84, di cui 8 annullate e in Sicilia 66, di cui 4 annullate. Dal 2011 ad oggi sono 63 i consigli comunali sciolti per infiltrazioni di stampo mafioso. Questo – prosegue – è il segno del livello di malaffare che regna nella politica. Il MoVimento 5 Stelle sta cercando con tutte le sue energie di infiltrare con l’onestà ogni Comune d’Italia. La stangata a Scafati arriva dopo l’inchiesta che lo scorso 18 settembre 2015 aveva portato avvisi di garanzia all’ex sindaco Pasquale Aliberti, a suo fratello Nello, la moglie consigliere regionale di Fi Monica Paolino, la segretaria comunale Immacolata Di Saia e lo staffista del sindaco Giovanni Cozzolino per i presunti legami con il clan Ridosso Loreto. La lunga inchiesta ha una ventina di persone indagate e potrebbe anche avere risvolti ancora più duri a breve”.

E ancora: “Ora al comune di Scafati, già commissariato dopo le dimissioni del sindaco lo scorso novembre, arriverà una triade commissariale. Noi – conclude- continuiamo con il massimo impegno di tantissime persone, associazioni, piccoli e medi imprenditori, giovani e persone della società civile a fare un percorso diverso. Un percorso sano, basato sulla competenza e sulla partecipazione. Siete tutti invitati alle prossime iniziative. Dobbiamo arrivare super preparati per essere in grado di governare al meglio un territorio molto complesso e difficile. Forza!”