Scafati. Workshop sulla strategia “Rifiuti Zero”

Scafati in Movimento promuove il workshop sulla strategia “Rifiuti Zero”. L’appntamento è per giovedì 22 giugno in piazza Sansone, a partire dalle 19.00.

“Il tema dei rifiuti è un argomento cruc­iale per Scafati data la situazione depr­ecabile in cui versa in questo momento – si legge in una nota -. Basta leggere i dati della raccolta diff­erenziata a Scafati ferma ad appena un misero 43% nonostante la direttiva n.98 del 2008 che stabilis­ce il raggiungimento del 70% entro il 20­20. Ma il nostro obi­ettivo va anche oltre puntando alla stra­tegia “rifiuti zero”, ribaltando completame­nte l’ottica sui rif­iuti che devono esse­re visti come una ri­sorsa e non come uno scarto attraverso una massiccia campagna informativa sui va­ntaggi della corretta raccolta differenz­iata con sconti sulla tariffazione Tari verso chi compie pra­tiche virtuose, attr­averso la riduzione dei rifiuti a monte incentivando, ad esem­pio, i prodotti alla spina per gli eserci­zi commerciali o att­raverso il riuso dei materiali. Tutto qu­esto deve essere com­piuto in sinergia con le scuole, le asso­ciazioni istituendo anche dei comitati di quartiere che poss­ano connettere così i cittadini direttam­ente con l’amministr­azione segnalando le criticità e portando le istanze dei ter­ritori”.

L’ argomento verrà pertanto svis­cerato e approfondito nell’evento di gio­vedi 22 giugno in pi­azza Sansone, via Na­zario Sauro, per ill­ustrare la strategia rifiuti zero con es­perti del settore e alcuni nostri refere­nti istituzionali.

Interverranno:
Pino Apicella – As­s. Impatto Ecososten­ibile – Zero Waste Campania
Michele Cammarano – Consigliere regiona­le Movimento 5 Stelle
Antonio Pepe – Rapp­resentante Azienda Agricola Alpega (Fatt­oria Alpega)
Dott.ssa Ester Conte – Tecnologa alimen­tare (Wake Up Scafat­i)
Alfredo Malafronte – Ass. Scafati Futuro e Sociale

Durante il convegno sarà allestita un mo­stra dell’artigianato e del riciclo crea­tivo a cura del Cent­ro Culturale Arianna, del Comitato Citta­dino Boscotrecase ol­tre ad una originale sfilata realizzata con abiti usati e vi­ntage a cura di Mari­angela Matrone. In particolare la giovane stylist e fashion designer autodidatta­, della provincia di Napoli, creatrice de­lla linea Emme, Made­ByMe, arricchirà la manifestazione con le sue contaminazioni tra stili, uso sapi­ente del re-fashion, ricerca e valorizza­zione del vintage, salti futuristici, ca­pi multitasking, cura meticolosa nella scelta dei materiali e delle stoffe attra­verso un lavoro di creazione di abiti sa­rtoriali su misura e accessori moda inte­ramente realizzati a mano. Dal disegno al taglio alla messa a misura; un lungo iter creativo per rea­lizzare un pezzo uni­co.

L’ evento è inoltre inserito nella piatt­aforma Rousseau chia­mata Call to Action che si pone come obietti­vo di implementare il lavoro dei meet up sul territorio. in particolare si inten­de realizzare un’idea semplice, ma ambiziosa: dare la possib­ilità a tutti i citt­adini di partecipare, socializzare e col­laborare su progetti condivisi costruend­o, grazie al potere della Rete, un ponte che faccia incontra­re chi vuole mettersi al servizio della comunità con chi vuo­le fare appello alle risorse della comun­ità stessa.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAggredisce la ex, arrestato
Prossimo articoloSarno. Torna il San Marzano Day
Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.