Scontro Sessa-Sensale: parla il leader di Grande Pagani, Vincenzo Paolillo

Scontro in seno a Grande Pagani, dopo il botta e risposta tra il capogruppo Pietro Sessa e il presidente del gruppo, Stefano Sensale, che hanno espresso pareri iscordanti circa l’apertura di un nuovo centro commerciale, arriva la presa di posizione del leader della civica, Vincenzo Paolillo.

Di seguito il testo della sua nota.

“Quando decisi di dare vita alla Civica “Grande Pagani”, la prima cosa che dissi a tutti gli aderenti e simpatizzanti fu quella di non dover rinunciare mai ad essere sé stessi e mettere al centro dell’attenzione la salvaguardia della nostra Città e dei nostri concittadini.

Non è semplice, in politica, dosare le giuste considerazioni per quello che accade quotidianamente nelle scelte che riguardano la guida della nostra Città; in tutto quello che si decide ci sono pro e contro, ma con grande orgoglio, a distanza di anni, posso sicuramente affermare che l’intento di riuscire a lanciare una nuova classe dirigente – capace di appassionarsi cosi tanto alle problematiche che si presentano- è davvero straordinario.

Il dibattito politico interno è sinonimo di vitalità, partecipazione, confronto e soprattutto voglia di contribuire con forza su tutte quelle scelte che possono elevare la nostra amata Pagani al rango che merita. Accolgo il confronto con serenità, perché a farlo sono due uomini e professionisti,seri,che insieme a tanti altri hanno dato quell’apporto,risultato determinate, per vincere le ultime amministrativee consentire alla lista “GRANDE PAGANI” di esprimere tre Consiglieri Comunali.

Il dibattito interno è aperto ed è sintomo di grande maturità e democrazia, onde comprendere e compattare le varie opinioni e le anime che compongono il movimento di GRANDE PAGANI.

Com’è naturale in un gruppo aperto al dibattito, può capitare che non sempre, persone che pure remano nella stessa direzione, abbiano opinioni concordi. Ma il dibattito serve a crescere e le esternazioni sui social, che tanta parte hanno in politica e nella società attuale, si prestano inevitabilmente ed a volte involontariamente ad esser distorte. Conosco personalmente il dott. SESSA ed il dott. SENSALE e so bene che nessuno dei due avesse intenzione di screditare l’altro, bensì esprimere il proprio punto di vista su una questione che tante voci sta sollevando in città.

Entrambi hanno coscienza che le loro parole sono state riportate in maniera sicuramente incompleta, forse distorta (per quanto riguarda gli articoli pubblicati da Agro24 assicuriamo di aver riportato integralmente le note diramate da Sessa e Sensale, ndr), ed in ogni caso in entrambi prevale il rispetto per le opinioni altrui e non mancherà l’occasione di chiarire il proprio pensiero de visu. Ma da tutta la vicenda, beninteso, va tratta un’unica conclusione: GRANDE PAGANI, lungi dall’essere un gruppo privo di anime forti, è l’esatto opposto, ovvero un insieme di persone dotate di grade senso di responsabilità ed innamorate della nostra amata città.

In virtù di questo, a ben vedere, l’immagine del gruppo esce rafforzata poiché, lungi dall’essere “incolonnati ed irreggimentati”, in GRANDE PAGANI vige un dibattito interno che favorisce la crescita personale e politica del movimento”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati