Segreteria provinciale del Pd, Landolfi non si candida: “Torno a fare il militante”

Nicola Landolfi non si ricandiderà alla segreteria provinciale del Pd. Il segretario uscente, dopo sette anni, annuncia via Facebook che il suo futuro sarà quello del militante. Secondo le indiscrezioni, in pole position per la sua successione ci sarebbe Enzo Luciano, attuale capostaff del sindaco Enzo Napoli.

Nel post pubblicato su Facebook Landolfi ha ripercorso alcune delle tappe salienti del suo percorso alla guida del partiti negli ultimi sette anni.

“Dopo 7 anni di lavoro ho deciso di non candidarmi più alla segreteria del PD provinciale. 7 anni in politica sono tanti, un’era glaciale. 7 anni fa c’era Berlusconi al governo, c’erano Cirielli e Caldoro allaProvincia e alla Regione. C’era Bersani, segretario nazionale e il mio amico Enzo Amendola segretario regionale. Poi Epifani, ora Renzi e Assunta Tartaglione – scrive – 7 anni sono tanti per un lavoro a tempo pieno che mi ha richiesto ogni giorno volontà ed entusiasmo. 7 anni sono tanti anche per l’organizzazione che ha dovuto sopportare il mio carattere, ma che è cambiata, e’ cresciuta sui territori, ha recuperato posizioni, e’ tornata a vincere, a fare iniziative; attraversando alti e bassi nazionali, ma senza perdere di vista mai gli obiettivi da raggiungere. Quelli importanti, quelli su cui eravamo “competenti”, li abbiamo colti. Abbiamo giovani deputati e giovani consiglieri. Abbiamo vinto di nuovo, quando sembrava scontato il contrario. I bilanci uno non se li può fare da solo ma La coscienza e’ quella del militante che, anche quando ha sbagliato, non lo ha mai fatto per calcolo personale, ma sempre per un interesse più generale, un passo avanti e mettendoci la faccia. E Il futuro è quello del militante che torna al posto suo, come sempre: tra gli altri, per gli altri e con gli altri”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati