Selezioni ad “Agro Solidale”. FdI: “Si favoriscono i candidati che hanno lavorato al Piano di Zona”

Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia di Pagani punta nuovamente l’attenzione su “Agro Solidale”, la società che si occupa dei servizi sociali nei comuni di Pagani, Sarno,San Valentino e San Marzano. Nel mirino la selezione avviata per l’assunzione dell’esperto informatico.

“Siamo stati facili profeti quando, quindici giorni fa, abbiamo pubblicamente sostenuto che le procedure selettive indette dall’Azienda Consortile “Agro Solidale” riproducevano i vecchi sistemi clientelari dell’ex Piano di Zona S01 e favorivano solo quanti avevano avuto la “fortuna” di lavorare in quel Piano di Zona – dichara il capogruppo Raffaelina Stoia -. In data 11 Luglio 2017 è stata effettuata la prima valutazione (curriculum) per l’assunzione dell’esperto informatico e, come volevasi dimostrare, hanno partecipato solo tre soggetti che, a fronte di punteggi non eccellenti per i titoli di studio, potevano e possono vantare ben 24 punti per i periodi lavorativi presso la P.A. (leggasi Piano di Zona). Tale scarsissima partecipazione – va avanti – è dovuta solo ed esclusivamente al “meccanismo infernale ed illegittimo” messo in piedi dall’Azienda Consortile Agro Solidale e fondato sul principio in virtù del quale “il massimo dei titoli di studio e di formazione, se non abbinati a periodi abbastanza consistenti di lavoro retribuito presso la P.A. e/o privati (sic!!!), non consentono nemmeno di essere ammessi alla prova orale”. I tre soggetti partecipanti e ammessi alla prova orale, infatti, possono vantare un punteggio per Titoli di studio e formazione professionale che varia da 17 ad 11 punti (a fronte di un punteggio massimo pari a 26), ma anche – ed esclusivamente – sul massimo possibile dei punti (24) per lavoro retribuito conseguito presso i Piani di Zona”.

E ancora: “Insomma la solita “solfa” che tende a ricostruire, come avverrà in questo caso essendo già certo anche chi dei tre conseguirà il contratto di lavoro, “il gruppo di fuoco che ha già dato prova di sé presso il Piano di Zona S01” – prosegue Stoia -. In tal senso ci sentiamo di poter serenamente affermare che, a seguito della prova orale che si terrà il 21 Luglio 2017 alle ore 9,30, si ricostituirà il tandem Direttore Generale/Esperto informatico che ha sviluppato la propria opera nel Piano di Zona S01 sicuramente nel periodo temporale 2010/2012. Non è preveggenza, non è magia ma solo ed unicamente “conoscenza dei pastori che purtroppo compongono il Presepe Agro Solidale”. Ovviamente, e senza remora alcuna, denunceremo questo ennesimo scempio alle competenti autorità di controllo, chiedendo che si “accendano i riflettori sulla gestione di un’azienda consortile che ha iniziato molto male le proprie attività” nel silenzio complice dei Sindaci dei Comuni soci”.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati