Sequestrate 27 tonnellate di gasolio di contrabbando

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli hanno sottoposto a sequestro un’autocisterna contenente oltre 27.000 litri di gasolio denaturato, di cui non era dimostrata la provenienza. In particolare, i finanzieri , nell’ambito di un servizio di controllo economico del territorio, nei pressi di Casoria (Na), hanno notato l’anomala presenza, in un parcheggio ad uso privato, di un’autocisterna. L’ intervento ha consentito di scoprire che il carico trasportato non era scortato dalla relativa documentazione obbligatoria, in violazione del testo unico sulle accise (d.lgs. N. 504/1995). Inoltre, nelle immediate vicinanze, è stato trovato un container adibito ad ufficio e magazzino, all’interno del quale era presente un contenitore, c.d. “bulk”, contenente oltre 250 litri di gasolio denaturato, anch’esso sprovvisto di qualsiasi documento giustificativo, nonché una pompa idraulica elettrica, di fattura artigianale, utilizzata per il travaso del carburante. Al termine dell’attività di servizio sono stati posti sotto sequestro: l’autocisterna, il “bulk”, il gasolio di contrabbando e l’elettropompa, mentre i due responsabili sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati