Si aprono le porte sul Museo della Ceramica “Francesco De Maio”

Teche in vetro per comporre un tavolo in cristallo attorniato da sedie trasparenti, intorno a cui inizieràoggi nelle sale del Museo “Francesco De Maio”nell’omonima ceramica, la due giorni che scandirà il primo incontro del Consiglio Generale di Confindustria Ceramica in Campania.

L’evento di portata epocale perché non ha precedenti nella storia del sodalizio, permetterà ai delegati provenienti da ogni parte d’Italia di visitare non solo l’opificio eccellenza di tradizione ceramica ma soprattutto di osservare, in esclusiva assoluta, piastrelle e fotografie in maiolica originali di Gio Ponti, gli schizzi ed i manufatti di Giuseppe Cassetta, i pannelli in ceramica degli anni ’40 ed i simboli della tradizione ceramica Vietrese. Si apriranno così per la prima volta in assoluto, le porte del Museo “Francesco De Maio” che custodisce l’essenza stessa del made in Italy riconosciuto ed apprezzato in tutto il mondo. Verranno infatti mostrati ai membri del direttivo le preziosissime maioliche del grandissimo Gio Ponti e si potranno osservare importantissime testimonianze autografe, bozzetti preparatori a colori delle collezioni della Ceramica Francesco De Maio. A far da Cicerone alla scoperta di queste meraviglie sarà Gianni De Maio,presidente del gruppo Francesco De Maio.

“Sono onorato – sottolinea Gianni De Maio- per la visita di Confindustria Ceramica. E’ qui riunita la migliore tradizione del made in Italy. Una tappa storica che ci dà forza e carica per continuare a lavorare sempre meglio nel segno della storia, della cultura e dell’eccellenza raccontando questo grande patrimonio ceramico presente sul nostro territorio”.

“L’aver organizzato un Consiglio Generale di Confindustria Ceramica in Campania, presso la sede di una delle aziende del nostro consigliere Gianni de Maio – dichiara Vittorio Borelli, Presidente dell’Associazione nazionale degli industriali del settore – è motivo di grande orgoglio e di vicinanza a questi territori a grande vocazione ceramica, fin dai tempi più antichi. Questa trasferta ci conferma la versatilità e la bellezza pressoché infinita della ceramica italiana, un valore apprezzato dai consumatori e dai mercati di tutto il mondo”.

L’attesissimo incontro proseguirà alle 21.00 con un gran galà a Maiori in Costiera Amalfitana.In quest’occasione nel meraviglioso scenario della costa d’Amalfi, emblema della tradizione ceramica, l’appuntamento organizzato dalla Ceramica Francesco De Maioin sinergia con Sacmi raggiungerà il suo momento più significativo con una platea d’eccezione che avrà come ospite d’onore il Presidente nazionale di Confidustria Vincenzo Boccia. Alla serata che riunirà per la prima volta in Campania i quattro presidenti, interverranno il Presidente di Confindustria Ceramica Vittorio Borelli, del Presidente di Confindustria Salerno Andrea Prete e del Presidente Sacmi Paolo Mongardi.

Il tour si concluderà, sabato mattina alle 10 a Villa Guariglia a Vietri sul Mare con una visita istituzionale cui prenderanno parte Gianni De Maio per la Ceramica Francesco De Maio, il presidente della provincia di Salerno Giuseppe Canfora, il sindaco di Vietri Francesco Benincasa, l’assessore alla cultura ed alla ceramica del comune di Vietri Giovanni De Simone ed i componenti del Consiglio Generale di Confindustria Ceramica.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati