Siano. Lavori pubblici, l’opposizione incalza il sindaco

“Dopo 13 mesi di Amministrazione un’opera di manutenzione ordinaria, come la trasformazione di una rotonda, fatta prima in plastica e poi diventata in cemento armato con un albero di ulivo al centro, non si sa se regalato da un imprenditore di Castel San Giorgio e dunque non si sa se frutto di un dono o meno, diventa il primo segno di questa maggioranza”. Non usa mezzi termini, dunque, Antonio Buonaiuto, capogruppo e consigliere comunale di opposizione in quota “Siano nel Cuore”, per bocciare i lavori all’incrocio tra viale Europa e via Valesana.

“Mentre ci sono già 300mila euro già mutuati da un anno per la riqualificazione della zona degli ex eredi Russo, mentre sono già disponibili i fondi per terminare il centro polivalente in via Torello, mentre ci sono altri soldi per avviare la gara per avviare il bando della “Città dei ragazzi”, si fa passerella inutile pensando di fare buona amministrazione facendo arrivare a Siano il presidente della Regione Campania”. Infine, la stoccata: “Dopo oltre un anno di governo è cambiata anche la comunicazione di questa Amministrazione. La parola cambiamento è stata accantonata definitivamente, finita nel dimenticatoio. Forse, in prima persona, hanno compreso che usare la terminologia giusta è importante. Questa Giunta non ha portato nessun cambiamento per Siano e i suoi cittadini, ma anzi ci sta facendo tornare indietro di 30 anni. Se non si è in grado di assicurare una tenuta stabile a questa comunità si torni subito al voto. Sarebbe un atto di dignità apprezzato e gradito da tutti”.